Connettiti con noi

Esclusive

De Agostini: «Dybala non si discute! Juve, servono tre rinforzi» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

De Agostini in esclusiva: intervista di Juventusnews24.com all’ex terzino bianconero, da scudetto e Champions a Dybala e non solo

Oltre 200 presenze e 20 reti con la maglia della Juventus: Luigi De Agostini, difensore col vizio del gol, è senza dubbio uno dei più grandi terzini della storia bianconera. L’ex Juve è intervenuto in esclusiva a Juventusnews24.com. Dalla rincorsa Scudetto all’obiettivo quarto posto, fino a Dybala e il calciomercato: ecco le dichiarazioni di De Agostini.

La Juventus di Allegri è attesa da un mese di dicembre sulla carta favorevole. Come giudica le due vittorie contro Salernitana e Genoa? 
«È arrivato un buon segnale. Allegri sta recuperando dei giocatori importanti e si stanno rimettendo le cose a posto. Che il calendario sia favorevole si può dire solo dopo aver giocato e aver vinto. Nel campionato italiano non si può mai dire, perché abbiamo già visto che ci sono state delle difficoltà anche con squadre che potevano sembrare alla portata. Le partite bisogna sempre giocarle, non puoi mai dire che sono facili prima di averle vinte».

La rimonta scudetto è ancora possibile o la Juve rischia anche la Champions League?
«La distanza è ancora molta, oltre a vincere le partite la Juve dovrà sperare anche in qualche passo falso di quelli che stanno davanti. Champions a rischio? In questo momento sì, bisognerà fare il massimo e sperare anche nei risultati e nelle “disgrazie” altrui».

Le è piaciuta la scelta di Allegri?
«È uno che conosce l’ambiente, che ha già fatto molto bene in passato e sono andati sul sicuro».

Da terzino: che succede ad Alex Sandro? È davvero arrivato il momento di Luca Pellegrini?
«Pellegrini è una buona alternativa. Ha già avuto delle esperienze anche in altre squadre, comunque in tutti i ruoli bisogna avere il doppio giocatore al giorno d’oggi visti gli impegni e le tante partite. Se la giocano, avendo anche tanti impegni è naturale che l’allenatore possa avere anche il cambio giusto».

Sul mercato si parla tanto di Vlahovic: è il colpo ad effetto che servirebbe a questa Juventus?
«Non lo so se sia Vlahovic o meno, però sicuramente un attaccante penso che serva. Potrebbe però servire anche un giocatore per ruolo, anche un difensore e un centrocampista oltre all’attaccante per coprire la rosa. Perché poi la stagione è lunga e gli obiettivi sono tanti e quindi c’è sempre bisogno di forze nuove».

Dybala sta ritrovando continuità: ritiene che abbia la “stoffa” per essere il nuovo leader della Juve?
«Mi sembra che quest’anno stia tornando il Dybala che avevamo visto un paio di stagioni fa. Poi è stato condizionato dagli infortuni, ma credo che tecnicamente il giocatore non si discute. Può essere un valore aggiunto per la Juve».

Si ringrazia Luigi De Agostini per la disponibilità e la cortesia dimostrata in occasione di questa intervista