Del Favero: «Chiuso bene il 2018, ma bisogna ancora migliorare molto»

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere della Juventus U23 parla al termine della sfida contro l’Alessandria. Ecco le parole di Mattia Del Favero

Ancora una volta decisivo, Mattia Del Favero parla al termine di Alessandria-Juventus U23. Ecco le sue parole in conferenza stampa trascritte da Juventus News 24.

MIRACOLO – «D’istinto: vedo la palla partire e provo ad avvicinarmi. Credo di averla colpito con l’avambraccio, ho cercato di coprire più spazio possibile».

TRE PUNTI – «Fondamentali perché venivamo da una buona prestazione con l’Entella che però non ci aveva portato punti. Volevamo riscattarci e chiudere nel migliore dei modi questo 2018 a tratti complicato. Ci prendiamo questi tre punti».

CRESCITA – «Ci sono ancora tante cose da migliorare. Per ora abbiamo fatto qualche sbavatura, ci sono sempre dei momenti in cui pecchiamo di un po’ di ingenuità. Vogliamo sempre migliorarci».

TITOLARE – «Io cerco sempre di allenarmi come se non fossi nemmeno considerato e dovessi conquistarmi il posto. Poi è il mister a decidere».

2018 – «Era partito da titolare contro la Spal, ed è finito ancora meglio. Tante esperienze nuove: questa seconda squadra è un’esperienza molto formativa. Bello chiudere così, ora un po’ di riposo».

Articolo precedente
zironelliZironelli: «Abbiamo cambiato marcia e mentalità»
Prossimo articolo
Alessandria, D’Agostino: «Ora la Juve U23 è una squadra da Serie C»