Connettiti con noi

Hanno Detto

Di Vaio: «Juve belva ferita, non è mai “più” battibile»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Di Vaio: «Juve belva ferita, non è mai più battibile». Le dichiarazioni dell’ex attaccante biaonconero, ora capo scout del Bologna

Marco Di Vaio, capo scouting del Bologna è doppio ex del match del Dall’Ara tra i felsinei e la Juventus, parla intervstato da La Gazzetta dello Sport.

JUVENTUS – «Non esiste né esisterà mai una Juventus “più” battibile. Oggi è una belva ferita e la Juve ferita ti deve far drizzare ancor più le antenne perché di gare tende a non sbagliarne più. Diciamo che sta cercando nuovi equilibri e che dentro quelle pieghe di rinnovamento noi dovremo essere bravi a infilarci. Arriviamo da due partite perse: contro Juve e Sassuolo sarebbe meglio rispondere vincendone due».

BOLOGNA – «Il nostro nuovo tragitto è cominciato dall’arrivo di Sinisa, nel gennaio 2019: da lì, giovani che promettono e di proprietà, squadra competitiva a lungo raggio, niente prestiti o valorizzazione di giocatori altrui.Oggi abbiamo ragazzi molto validi come lo è stato Tomiyasu e leader esperti come Soriano,Sansone, De Silvestri, Arnautovic e Medel. Gruppo forte, omogeneo con le potenzialità per crescere. Qui ci sono presente e futuro».