Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Dionisi: «Possiamo mettere in difficoltà la Juve»

Pubblicato

su

Dionisi, allenatore del Sassuolo, ha presentato in conferenza stampa il quarto di finale di Coppa Italia contro la Juve

Dionisi, allenatore del Sassuolo, ha presentato in conferenza stampa il quarto di finale di Coppa Italia contro la Juve.

RABBIA SASSUOLO – «Dobbiamo tirare fuori di più. Abbiamo questo rendimento altalenante non per la condizione. Sicuramente i numeri e le statistiche (di gennaio e febbraio ndr) dicono qualcosa. Questa poca continuità nella volontà di dimostrare di voler vincere la partita ce la portiamo avanti dall’inizio. Vincere la partita passa da vincere il contrasto e giocare, a questo non rinunciamo mai, nemmeno domenica dove abbiamo tirato 27 volte. Non si può parlare di prestazione negativa con la palla, ma senza palla. Questo passa dalla nostra testa. Sono io che devo migliorare la testa della squadra. Per questo sono arrabbiato, ma non sono per niente preoccupato, anzi. Domani sarà molto molto difficile, lo sappiamo, ma ci siamo ritagliati questa opportunità. Nella storia del Sassuolo non si è mai arrivati ai quarti di finale di Coppa Italia. Abbiamo sfruttato quello di buono fatto l’anno scorso battendo il Cagliari. Solo 8 sono arrivate ai quarti di finali, le 7 prime in classifica e poi noi. Quindi dobbiamo meritarci questa opportunità, guadagnarcela sul campo. Sulla carta siamo quasi battuti, però ci attacchiamo al quasi».

JUVE – «Sarà più difficile perché la Juve è cambiata, nel mercato si è rinforzata e poi è una partita secca in casa della Juve con i loro tifosi e l’entusiasmo che hanno. Abbiamo poco da perdere, ma vogliamo passare il turno. A detta di tutti siamo battuti, ma non lo siamo. Dobbiamo fare di tutto per passare il turno sapendo che dobbiamo dosare bene le energie perché per il calendario è previsto che giochiamo alle 18 con la Roma. Sarà una partita difficile e giocherà chi sta bene e chi non ha giocato la precedente. Non parlo di turnover perché per me non sarà turnover»..

MERCATO SASSUOLO – «E’ stato futuristico, non pensando solo al presente, come ci sta che una società lungimirante come il Sassuolo possa fare. Vorrei che nessuno si dimenticasse quando si parla di anno di transizione, anno impegnativo dove ci serve supporto e serve ai ragazzi. Domenica abbiamo fatto un risultato negativo, ma in campo avevamo due 2000 e due 1999. Sfido quante squadre del nostro livello giocano con così tanti giovani. Quindi dobbiamo supportarli. Se saremo bravi e riusciremo a migliorare sarà motivo solo di anto se qualcuno a fine stagione andrà in società che hanno ambizioni più alti delle nostre. Ora dobbiamo guadagnarci la pagnotta nell’immediato».

SFIDA ALLA JUVE – «Per fortuna giochiamo con la Juve, però realmente con queste squadre se fai il massimo in quel momento, puoi portare a casa niente. Io sono convinto che se faremo il massimo potremo mettere in difficoltà la Juve. Dobbiamo trovare energia positiva nella partita di domani per affrontare la successiva. Semifinale? Sarebbe un sogno».