Connettiti con noi

Hanno Detto

Donadoni: «Vedo un Ronaldo diverso. Juve Milan? Sarà di grande livello»

Pubblicato

su

Donadoni ha parlato a Sky Sport di Juve Milan, di Ronaldo e di alcune difficoltà evidenziate dai bianconeri in stagione

Roberto Donadoni, intervistato da Sky Sport 24, ha parlato di Ronaldo, di Juve Milan in programma domenica e delle difficoltà difensive dei bianconeri.

RONALDO – «Vedo un Ronaldo, nelle ultime gare, che a volte discute in maniera differente rispetto al recente passato con i compagni di squadra. Avverte le difficoltà che la squadra ha in questo periodo e in questo campionato. Realizza comunque, però non si può riassumere tutto solo al discorso dei gol, perché ci sono altre componenti da valutare. È una Juve che vive molto sulle individualità e forse in questi ultimi mesi ha perso un po’ la capacità di squadra. Credo che la differenza principale sia questa».

JUVE-MILAN – «Hanno mire alte, non vogliono perdere terreno. Mi auguro che venga fuori partita di grande livello, senza timori eccessivi. Quando una squadra comincia a pensare troppo all’eventualità di non farcela, trova difficoltà e difficilmente raggiunge l’obiettivo. Sono squadre abituate a grandi platee e devono tirare fuori tutto quello che hanno dal punto di vista tecnico e mentale».

DIFFICOLTA’ DIFENSIVE – «Incide l’età di alcuni difensori. La Juve è portata a proporre gioco e ad avere in mano gioco e a volte si sottopone al rischio di lasciare spazi ad avversari veloci che possono creare problemi a difensori che non sono brillantissimi e veloci Questo credo sia abbastanza inevitabile. La cosa che mi ha stupito un po’ di più è che a volte ho l’impressione che la squadra sia sotto ritmo. Aspetta l’attimo giusto per far male all’avversario, ma non ha quella velocità e veemenza che hanno altre squadre a livello europeo».