Connettiti con noi

Hanno Detto

Donnarumma rivela: «Feci un provino per la Juve ma non me la sentii»

Pubblicato

su

Gigio Donnarumma ha parlato in una lunga intervista al Corriere dello Sport: le parole del portiere del portiere del PSG e della Nazionale

Gigio Donnarumma ha parlato in una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport. Queste le parole dell’ex portiere rossonero.

MESSI – «È incredibile, un autentico colpo di teatro: quando si è saputo del suo addio al Barcellona non potevo immaginare che me lo sarei ritrovato qui., questa è una squadra di fenomeni».

EUROPEI – «Cinquanta giorni fantastici dall’inizio del ritiro alla finale di Wembley. I ragazzi, quei momenti mi mancano. Ogni tanto vado su youtube, rivedo alcune tappe del nostro percorso e mi emoziono. Con i compagni di Nazionale ci sentiamo spesso o ci scriviam, abbiamo una chat azzurra».

ADDIO DOLOROSO – «Un ricordo spiacevole quando sono uscito la prima volta dall’Olimpico Quella contestazione, ho cercato di non pensarci troppo».

ADDIO MILAN – «Non vorrei parlare dell’ultima stagione, non avrebbe senso oggi, cambiamo discorso. Al Milan sono stato otto anni, era casa mia, lì ho vissuto momenti bellissimi. Il Milan ancora oggi mi emoziona, ho grande rispetto per le persone che vi lavorano e per i tifosi. Quando ho saputo che Gazidis stava male gli ho scritto augurandogli di tornare in fretta a Milanello, il suo luogo….ma la vita è fatta di scelte, avevamo ambizioni diverse. Del Milan resterò sempre tifoso».

PROVINO PER LA JUVE. NEL 2011 – «A Vinovo, è vero. Ma non me la sentii di lasciare casa, i miei genitori. Era troppo presto».

COME BUFFON – «Gigi è una forza della natura. L’ho sentito tante volte nei giorni scorsi, ci siamo scritti. Non molla di un centimetro, l’ho visto col Sassuolo, in porta sta ancora benissimo, ha fatto due grandi parate. Fisicamente è una meraviglia. Gigi è un modello inimitabile».

LE PAROLE SU CALCIONEWS24