Douglas Costa: «Volevo vincere la Champions League alla Juventus»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Douglas Costa: «Volevo vincere la Champions League alla Juventus». Le dichiarazioni del brasiliano, ora al Bayern

Douglas Costa ha parlato della sua nuova esperienza al Bayern Monaco alla Bild.

BAYERN – «Volevo tornare al Bayern da diverso tempo. Qui mi sento molto felice, sono completamente a mio agio. Negli anni, i giocatori sono rimasti miei amici e ho tenuto contatti a Monaco nonostante la distanza. Mi fa piacere che a questi ragazzi piaccia io e il modo in cui gioco a calcio: persone come Manuel Neuer, Jérôme Boateng, Thomas Müller, Joshua Kimmich. Non ho mai perso contatto con loro; c’era sempre uno scambio vivace». 

TIFO BAYERN IN CHAMPIONS – «Dopo che la Juve è stata eliminata sono stato tifoso del Bayern. Volevo che vincessero questa coppa. Ora voglio che si ripeta e vincere molti molti titoli, soprattutto la Champions League».

CONCORRENZA – «La domanda su chi sia titolare e giocatore di panchina è sopravvalutata secondo me. Tutti i giocatori saranno incredibilmente importanti per il club; ognuno avrà il suo tempo e il suo spazio».

HOENESS LO DEFINI’ MERCENARIO – «Ho il più profondo rispetto per Uli Hoeness. Ha giocato un ruolo importante nel mio primo trasferimento a Monaco. Mi ha portato dall’Ucraina in un top club, mi ha permesso di salire su questo palco. Non lo dimenticherò mai. È logico che come presidente all’epoca rappresentasse gli interessi del club. Non ho problemi per questo. È normale combatta come un leone per il suo Bayern. Penso che la reazione di Uli Hoeness dopo la mia partenza sia stata comprensibile: il club ha perso un giocatore importante. Agli occhi di Hoeness, ero interessato solo ai soldi. Avrei detto la stessa cosa di me nei suoi panni».

SCELTA DI ANDARE ALLA JUVE – «Avevo altre offerte, ma la Juventus è un top club assoluto, uno dei migliori in Europa. Volevo vincere la Champions League lì».

RUOLO IN CAMPO – «La squadra e le istruzioni dell’allenatore hanno la priorità, ma io sono un dribblatore: lo spettacolo in campo mi rende felice!».

CRISTIANO RONALDO – «Ho avuto la fortuna e il privilegio di giocare con giocatori brillanti: Neymar nella nazionale , Ronaldo alla Juventus. Con Robert Lewandowski, ora il migliore in Europa che è nella mia squadra! Se guardi solo ai numeri, però,  Cristiano per tutta la sua carriera sembra essere a un livello superiore».

LEGGI ANCHE: Esultanza Morata: ecco svelato cosa si nasconde dietro al gesto – FOTO

Condividi