Duncan: «Io vittima del razzismo, l’odio è una malattia che non ha cura»

duncan sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Duncan, giocatore della Fiorentina, parla del razzismo e rivela di essere stato spesso vittima dell’odio della gente

Su Instagram, il giocatore della Fiorentina Duncan ha parlato del razzismo, rivelando di essere stato spesso vittima dell’odio altrui a causa del colore della pelle.

«Sono stato vittima in molte occasioni, umiliato, insultato ed ignorato dalle persone vicino a me. So e non c’è bisogno di ricordarmi che sono nero, e sono più che orgoglioso di ciò che sono. Le persone dimenticano che siamo tutti nati dalla polvere, e che così finiremo. Nessuno nasce razzista, è una questione di educazione dai genitori che comincia fin da casa. Non mi sono mai sentito inferiore a nessuno per alcun motivo. Siamo tutti umani, questa è la razza che conosco. Seguire un post di tendenza sui social non vi rende antirazzisti, e non permetterò a nessuno di abusare di me. Voglio dire ai miei fratelli di essere forti , tutti quelli che provano a buttarti giù in realtà ti risollevano. L’odio è una malattia che non ha cura, sono umano ed amo essere me stesso».

Condividi