Connettiti con noi

News

Dybala, rilancio tra Miami e Torino: le tre mosse della Juve per rigenerarlo

Pubblicato

su

Dybala, il rilancio riparte da qui: sudore, rinnovo, Allegri e sorriso tra Miami e Torino. L’argentino ora deve riprendersi tutto quanto

Quella appena trascorsa è stata la stagione più negativa della carriera di Paulo Dybala: tra infortuni e situazioni extra campo (vedi Covid, festino a casa McKennie e complicazioni contrattuali) il numero 10 della Juventus non ha mai vissuto un solo momento di serenità professionale. Momenti di serenità, ultimamente, ne ha vissuti pochi anche la Juve che viene dall’annata meno positiva dell’ultimo decennio. Il connubio delle due cose sembrava aver minato pure il matrimonio tra le parti: ma ora le situazione è cambiata.

Il rilancio di Paulo Dybala in tre mosse

Prima di tutto grazie a Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese ha chiesto espressamente il prolungamento della Joya, evidentemente convinto di potergli trovare una collocazione nitida nel suo nuovo scacchiere tattico. Dopo metà luglio ripartiranno i dialoghi con Antun, agente di Dybala, per trovare un’intesa sul rinnovo. L’ultima offerta della Juventus è ferma a 10 milioni più bonus: proprio la parte variabile potrebbe essere la chiave per convincere Paulo a legarsi ancora a lungo al bianconero (che poi è sempre stata la sua priorità anche quando, nel passato recente, il club aveva accarezzato soluzione diverse). Poi c’è la componente fisica: Dybala a Miami sta lavorando tanto su resistenza ed esplosività per presentarsi alla Continassa in data 14 luglio nel modo migliore.  Lo sta seguendo in questi giorni Set Minther, un preparatore dell’equipe di “The Foot Doctor che ha esperienza anche con giocatori professionisti di football americano. Nessun dettaglio sarà lasciato al caso. In Florida l’argentino sembrerebbe aver ritrovato anche quel sorriso mancatogli negli ultimi mesi: relax e amici (tra i quali gli ex compagni Paul Pogba, Gonzalo Higuain e Blaise Matuidi) lo hanno rivitalizzato e caricato per quella che dovrà essere la stagione del riscatto e della consacrazione-