È morto Sergio Marchionne, il ricordo di Elkann e Agnelli

© foto www.imagephotoagency.it

Si è spento questa mattina Sergio Marchionne, l’uomo che ha cambiato il mondo FIAT e condotto la trattativa della creazione di FCA. Lo ricordano Elkann e Agnelli

Si è spento questa mattina, intorno alle 11:40, all’età di 66 anni Sergio Marchionne. L’uomo che ha rivoluzionato l’universo FIAT, che ha rilanciato il marchio Jeep e che ha portato alla nascita di FCA, se ne va a causa di una grave malattia che aveva reso irreversibili le sue condizioni negli ultimi giorni, fino alla fine fatale avvenuta all’ospedale di Zurigo dove era ricoverato.

L’ex ad di FCA se ne va lasciando un grosso vuoto in tutta la famiglia FIAT che a lui deve molto, se non tutto, della propria rinascita. Tra i più colpiti da questo lutto sicuramente è John Elkann. Il presidente di Exor ha voluto salutare con queste parole l’amico scomparso: «E’ accaduto, purtroppo, quello che temevamo. Sergio, l’uomo e l’amico, se n’è andato. Penso che il miglior modo per onorare la sua memoria sia far tesoro dell’esempio che ci ha lasciato, coltivare quei valori di umanità, responsabilità e apertura mentale di cui è sempre stato il più convinto promotore. Io e la mia famiglia gli saremo per sempre riconoscenti per quello che ha fatto e siamo vicini a Manuela e ai figli Alessio e Tyler. Rinnovo l’invito a rispettare la privacy della famiglia di Sergio».

Ugualmente sentito, anche se più sintetico il pensiero via Twitter di Andrea Agnelli. «Buon viaggio Sergio – continua ad illuminare», ha scritto il presidente della Juventus.

Articolo precedente
Andrea Pirlo sarà il nuovo vice di Mancini in Nazionale
Prossimo articolo
barzagliBarzagli: «Con Bonucci c’è sempre un bel rapporto. Pogba? La Juve può tutto»