Connettiti con noi

Hanno Detto

Evra tuona contro la Super League: «Piano dei nemici del calcio»

Pubblicato

su

Patrice Evra ha commentato il progetto della Super League senza troppi giri di parole: le sue dichiarazioni su Instagram

Patrice Evra ha commentato senza troppi giri di parole il progetto della Super League, ponendo l’attenzione anche sul razzismo. Le sue dichiarazioni su Instagram.

«Voglio mandare un messaggio a tutti i nemici del calcio, cioè a chi ha ideato questo piano della Super League. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno protestato contro questo piano machiavellico. Ma ho una sola domanda: perché non abbiamo la stessa energia, la stessa passione, lo stesso impegno per combattere il razzismo? Parliamo dell’ipocrisia, del fatto che alcune persone usino i tifosi e poi non perdano cinque secondi per fare una foto con loro. Ne ho abbastanza. È ovvio che ce l’abbia contro questi proprietari che pensano solo ai soldi e non conoscono neanche i loro giocatori. Florentino Perez dice che il progetto è ancora attivo, anche se alcuni club non vogliono più farne parte. È un presidente che rispetto molto, ma ha due opzioni: o è il più pazzo nella storia del calcio oppure ha il supporto di persone più in alto di lui, gente potente e piena di soldi. Il progetto Super League uccide i sogni di qualsiasi bambino. Io vengo dalla strada, il calcio è per i poveri ma ora i ricchi ne hanno guadagnato per tanto tempo. La gente si è stancata: il calcio non è solo business. Chi pensano di essere queste persone? Non sanno niente di calcio, non sono impegnate nel calcio e ora vogliono crearne una nuova versione».