Fabiana Della Valle: «Ronaldo un po’ deludente, ma non c’è da preoccuparsi»

© foto www.imagephotoagency.it

La giornalista de La Gazzetta dello Sport, Fabiana Della Valle, risponde alle domande dei tifosi della Juventus

In una diretta su Facebook de La Gazzetta dello Sport, la giornalista Fabiana Della Valle ha risposto alle tantissime domande fatte sulla Juventus e sul suo inizio di campionato. Ecco un riassunto di cosa ha detto.

IL VUOTO DIETROE’ la prima volta che la Juve di Allegri si trova in vetta da sola dopo tre giornate. Tutto ciò nonostante le rivali abbiano avuto un calendario non difficile. Un dato significativo: la Juventus non è ancora al 100% di forma. Ha tanti reduci dal mondiale, e deve inserire un campione come Ronaldo in una realtà come la serie A. Le prossime partite sono abbastanza facili; il Sassuolo a Torino non ha mai dato fastidio ai bianconeri, poi ci sono Frosinone e Bologna. Potrebbe crearsi un vuoto ancora più grande. La squadra non è in condizione e ancora deve conoscersi, quindi l’importante adesso per Allegri sono i tre punti. In Champions serve più qualità, ed è ciò su cui sta lavorando il tecnico livornese.

RONALDO DELUDENTE?Un po’ sì perché siamo abituati a vederlo segnare gol a grappoli, però è anche vero che ad inizio campionato non è mai partito fortissimo, al contrario di quanto succede in Champions. Non c’è da preoccuparsi anche se, forse, non è una cosa normale. Il fatto che abbia rinunciato alla Nazionale è significativo per quanto lui ci tenga alla causa bianconera.

DYBALA E GLI ALTRI “PANCHINARI”La Juventus deve sfruttare tutti i suoi campioni e tenere ancora Dybala in panchina sarebbe un delitto, Allegri dovrà trovare un modo per farlo stare in campo. Tra l’altro trovo che lui sia il partner ideale di Ronaldo. Dopo la sosta ci sarà una partita ogni tre giorni quindi ci sarà spazio per tutti. A centrocampo Khedira non potrà giocare ogni match, quindi Emre Can dovrà farsi trovare pronto. Kean ha fatto delle buone cose quando è entrato in campo. La Juve ha tanti giocatori in attacco, quando ci saranno tantissime partite magari ci sarà spazio anche per lui. Bernardeschi è stato l’unico tra gli attaccanti a cominciare la preparazione da subito, quindi probabilmente ha premiato la sua condizione mettendolo titolare. Douglas Costa è considerato da Allegri uno che possa spaccare la partita, ad ogni modo rimane il discorso sullo spazio per tutti.

MERCATOPogba alla Juve penso sia un grande sogno dei tifosi, se tornasse alla Juventus sarebbe quasi imbattibile. Per ora ci sono solo i rumours del suo malcontento a Manchester, ma con gli investimenti di quest’estate non credo che la Juve possa permetterselo. Per Marchisio ci sono diversi scenari: si è parlato di Villarreal, Zenit, Porto. Non ha fretta di decidere, sicuramente sarà all’estero la sua prossima avventura.

RINNOVI DI CONTRATTOAl momento non si parla di Mandzukic e del suo rinnovo, è un giocatore che Allegri adora ma bisogna tener conto anche dei suoi 32 anni. Non c’è fretta neanche per rinnovare i contratti di Rugani, Cuadrado e Alex Sandro.

Articolo precedente
Il Betis ha deciso: Joaquin è meglio di CR7 – FOTO
Prossimo articolo
allegri juveLista Champions, ecco i 23 scelti da Allegri: c’è un escluso