Connettiti con noi

News

Ravanelli: «Ho fatto di tutto per dimostrare di essere da Juve»

Redazione JuventusNews24

Pubblicato

su

Fabrizio Ravanelli, ex grande attaccante della Juventus, ha raccontato un aneddoto che dimostra la sua forza di volontà

Fabrizio Ravanelli, ex grande attaccante della Juventus, ha raccontato un aneddoto del suo periodo in bianconero. Ecco le sue parole in diretta Instagram con la pagina Randstaditalia.

JUVE«La Juventus è una palestra di vita, che ti continua a migliorare. Tutti i sacrifici fatti nella mia vita mi hanno aiutato ad arrivare nella mia squadra del cuore, ovvero la Juve».

ANEDDOTO«Quando sono arrivato alla Juventus ho fatto di tutto per rimanerci. Quando sono arrivati Lippi e Moggi, io dovevo andare al Napoli ma volevo restare per dimostrare il mio valore e conquistare la loro fiducia. Dovevamo fare un test in tourneè, correndo dietro ad una bicicletta per mostrare la resistenza. Io diedi tutto me stesso: non ho mollato finchè non lo ha fatto anche Vialli, a costo di morire avrei dimostrato di volere la maglia della Juve. Come ha mollato Gianluca ho fatto 100 metri e sono crollato: lui è sempre stato il mio idolo. Lì ho capito quanto sia importante il gioco di squadra. Lippi, nel suo primo giorno in ritiro, disse che la Juventus non dipendeva da un solo giocatore, ma tutti eravamo importanti allo stesso modo».

Continua a leggere
Advertisement