Fagioli: «Vorrei essere Pjanic. Parlo con Dybala, CR7 mi ha aiutato tanto»

fagioli juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Nicolò Fagioli ripercorre un momento personale difficile, e svela in esclusiva su JuventusNews24: «Cristiano Ronaldo mi ha aiutato molto»

Professione regista. Davanti alla difesa, «dove mi trovo bene e riesco a esprimermi meglio perché toccando tanti palloni» spiega Nicolò Fagioli. Che ha ben chiaro il suo attuale riferimento in prima squadra: «Pjanic. Mi piacerebbe essere lui». Con il bosniaco, tra l’altro, il talento della Juve Primavera ha avuto più volte l’opportunità di confrontarsi, a partire dalla tournée estiva della passata stagione: «Mi diceva le giocate che dovevo fare e che dovevo vedere prima – spiega -. Anche Matuidi mi dava qualche consiglio, ovvero di puntare a rubare il posto a uno di loro, che doveva essere quello il mio obiettivo». LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

Poi, ripercorrendo un momento personale particolarmente difficile, svela: «Cristiano Ronaldo mi ha aiutato molto quando ho avuto il problema al cuore e mi hanno operato, provando a farmi spiegare meglio le mie sensazioni allo staff medico». E poi i consigli utili di qualche altro talentuoso come lui: «Con Dybala parlo spesso quando vado in prima squadra. E anche con Douglas Costa ho legato abbastanza».