Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrara: «Juve la più attrezzata per vincere ma Spalletti è esperto»

Pubblicato

su

Ciro Ferrara ha parlato dell’imminente sfida tra Napoli e Juventus: ecco le dichiarazioni del doppio ex

Ciro Ferrara, doppio ex di Napoli-Juve, ha parlato a Il Mattino in vista del match del Maradona.

NAPOLI JUVE«Non dimentico le mie origini di uomo e professionista. Se avessi fatto il percorso inverso – nato a Torino, cresciuto nella Juve, per tanti anni calciatore della Juve e poi passato al Napoli – tanti tifosi del Napoli non sarebbero stati contenti se avessi accantonato il mio passato. Io non l’ho fatto e non lo farò mai. A queste due squadre ho dato tanto e ricevuto tantissimo: l’emozione è forte quando c’è questa partita».

I NAPOLI JUVE DEL CUORE – «Il primo e l’ultimo: l’esordio in A nel 1985 e la partita d’addio, venti anni dopo. E in mezzo ci sono stati lo storico gol di Diego su punizione, il 3-1 a Torino nell’anno dello Scudetto, la vittoria in Coppa Uefa».

NAPOLI A +5 «Spalletti è un allenatore esperto, non si lascerà ingannare da un dato che dopo 180 minuti vuol dire poco. Certo, se il Napoli vincesse creerebbe un distacco significativo ma Luciano ci penserà eventualmente dopo una gara delicata contro una squadra che ha i mezzi per superare le difficoltà».

PARTENZA JUVE«E’ una squadra forte, la più attrezzata per vincere il campionato e quest’avvio è stato inaspettato, soprattutto per una Juve che con Allegri non subiva una rimonta dopo aver segnato due gol e riusciva sempre a rimontare lo svantaggio in casa. La spiegazione è forse nei nove Scudetti in dieci anni, cioè nella difficoltà ad affrontare una fase simile dopo tanti successi».

RITARDO NEI RIENTRI – «Ammesso che lo sia, varrebbe per entrambe le squadre. Ma io penso che si vedrà una grande partita perché Napoli-Juve, da un lato e dall’altro, non è mai una gara qualsiasi. Peccato arrivi troppo presto».