Gabetta, retroscena su Romagna alla Juve: «Venne da me stravolto»

© foto www.imagephotoagency.it

Il racconto dell’ex tecnico delle giovanili della Juve, Claudio Gabetta, sull’ex difensore bianconero Filippo Romagna

Claudio Gabetta, ex allenatore delle giovanili della Juventus, attuale allenatore dell’Under 17 del Parma, ha parlato a La Giovane Italia su Tuttomercatoweb, riportando un retroscena sull’ex centrale bianconero Filippo Romagna, oggi al Sassuolo. Ecco le sue parole

IL RETROSCENA – «Noi allenatori dobbiamo avere delle conoscenze psicopedagogiche e dobbiamo arrivare a conoscere caratterialmente i nostri ragazzi il prima possibile. Sin dalla giovane età è importante l’allenatore sappia capire quali sono gli atteggiamenti caratteriali da avere con ogni singolo ragazzo, perché non si possono trattare tutti allo stesso modo. Faccio un esempio: qualche anno fa, Romagna venne da me stravolto a causa della morte del suo cane. Era preoccupato di penalizzare la squadra e di non giocare, ma gli concedetti due giorni di riposo per tornare dai suoi genitori. Tornò la domenica e lo schierai in campo, perché due allenamenti, se non per guai fisici, non cambiano niente; anzi, in quel momento era meglio anche per il gruppo che lui tornasse a casa e stesse con la sua famiglia in un momento di dolore. Certe volte è necessario sapere che questi ragazzi possono avere sensibilità e necessità diverse dai professionisti: non si può pensare di trattarli come tali dal primo momento».

Condividi