Gasperini: «Confusione sui falli di mano. Il nostro rigore non c’era»

Iscriviti
gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato al termine del match di campionato contro la Juventus

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Sky al termine del match di campionato contro la Juve. Il tecnico piemontese ha commentato la prestazione dei suoi uomini.

ANALISI – «Una grande Atalanta. Fino al pareggio rocambolesco della Juve, l’Atalanta meritava addirittura la vittoria anche mentalmente. Le assenze? Questo non era possibile, quelli che hanno giocato hanno fatto bene. Dopo il gol la Juve ha trovato morale e ha fatto un gran gol sul secondo, ma nel finale la qualità degli attaccanti avversari ha permesso questo risultato».

FALLI DI MANO«Ho rivisto un po’ di episodi, ma come dico c’è talmente tanta confusione sui falli di mano. Il rigore che ci hanno dato non c’era, se me l’avessero dato contro mi sarei arrabbiato. Sul secondo, invece, mi sembrava netto ma l’arbitro ha valutato così. C’è confusione sui falli di mano e non è dovuta a noi allenatori ma l’hanno fatta altri perché è difficile interpretare così. Posso aggiungere una cosa. Gli errori ci saranno sempre, ma si deve avere una maggiore chiarezza».

OCCASIONI – «La rivedrò ancora. Noi siamo stati bravi a giocare con continuità, avendo tante opportunità e concedendo poco alla Juve che tecnicamente è fortissima. Siamo stati sempre molto bravi, avendo la partita in mano nel secondo tempo. La svolta è stata quel pareggio casuale… La sensazione era che noi potevamo vincere la partita. Quando la Juve ha delle occasioni, ha una percentuale di rete maggiore della nostra. L’Atalanta mi è piaciuta tantissimo, ha fatto la sua miglior partita della stagione».

Condividi