Gasperini spazza le polemiche: «Sempre giocato con dignità»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, ha commentato la prestazione della sua squadra dopo la sconfitta con la Juve

L’Atalanta non riesce nell’impresa di espugnare l’Allianz Stadium. Gli orobici si sono arresi alla Juventus, nonostante l’ottima prestazione da parte della ‘Dea’. Al termine del match, Gian Piero Gasperini ha commentato così, ai microfoni di ‘Premium Sport’, la prestazione della sua squadra: «Il tasso tecnico della Juve è tra i migliori al mondo, ma siamo soddisfatti: abbiamo giocato con personalità e fiducia. Peccato per il gol preso a metà primo tempo, era un buon momento per noi. La partita è stata aperta fino all’espulsione di Mancini».

POLEMICHE PER L’ATTAGGIAMENTO  Non so neanche da dove arrivano. Abbiamo giocato tante partite affrontandole sempre con dignità, senza fare calcoli o piagnistei come adesso con tre trasferte di fila. Ci sta perdere a Torino ma in questo modo fa meno male.

PRIMO GOL JUVEErrore sul primo gol pagato pesantemente. Globalmente in una partita del genere c’è sempre qualche errore. Buon primo tempo di Mancini, ma in questo caso avrebbe potuto fare meglio. Penso sia stata una partita equilibrata.

EUROPA LEAGUEFare punti a Torino non era facile, era un’opportunità, un bonus da poter cogliere per quello che è il nostro obiettivo. Per raggiungere il sesto-settimo posto, comunque, sono altre le partite che non dobbiamo fallire. Questa gara comunque può darci fiducia.

GOMEZHa fatto un’ottima gara ma non era facile con la difesa bianconera. E’ stato un po’ sfortunato nell’ultimo periodo con degli episosi che avrebbero potuto portarlo renderlo un eroe agli occhi dei tifosi. Non si deve deprimere però perchè comunque ha sempre fatto ottime prestazioni, a parte forse con il Bologna, e ha la gente dalla sua parte.

Articolo precedente
Pjanic in mixed zone: «Siamo ormai abituati a cambiare spesso modulo» – VIDEO
Prossimo articolo
Allegri: «Ecco chi vorrei evitare in Champions» – VIDEO