Giaccherini: «Auguro a Mertens di essere decisivo contro la Juve»

Iscriviti
giaccherini
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Emanuele Giaccherini, giocatore del Chievo ed ex di Juve e Napoli, in vista della finale di Coppa Italia

L’ex giocatore di Juventus e Napoli, ora al Chievo in B, Emanuele Giaccherini, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli della finale di Coppa Italia e anche del poco spazio avuto con Sarri in azzurro. Ecco le sue parole.

LA FINALE – «E’ una sfida di grande fascino. La Juve è costruita per vincere la Champions, è una squadra con grandi campioni, mentre il Napoli è una squadra che ormai da anni gioca bene a calcio. Al Napoli serviva un allenatore come Gattuso, ha fatto benissimo il presidente a prenderlo».

MERTENS – «Ho un bellissimo rapporto con lui. Sono contentissimo per il record, ha superato dei mostri sacri come Maradona e Hamsik. E’ un ragazzo speciale e merita questa ribalta: è stato decisivo anche contro l’Inter e gli auguro di esserlo pure nella finale con la Juventus».

SARRI – «Si è detto tanto sul poco spazio che mi ha dato, non sono stato l’unico a vivere quella situazione. Ormai è acqua passata. Sarri allenatore non si discute. Il gioco di Sarri a Napoli è stato visto dal mondo intero e in azzurro ha lasciato un segno importante, arrivando vicino a vincere lo Scudetto».

Condividi