Connettiti con noi

Hanno Detto

Gasperini a Dazn: «Partita alla pari, abbiamo retto l’urto della Juve»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Dopo il successo sulla Juventus, Gian Piero Gasperini è intervenuto ai microfoni di Dazn. Le parole del mister atalantino

Ai microfoni di Dazn, Gian Piero Gasperini ha analizzato il successo dell’Atalanta sulla Juve.

PRIMA VITTORIA CON LA JUVE – «I giocatori hanno fatto un regalo a tutti, era dall’89’ che non si vinceva qui. E’ stata una partita molto fisica, molto combattuta, ma abbiamo giocato alla pari».

GIOCO – «Si sono dette tante cose su di noi, ma marciamo bene dall’inizio. Ci sono state alcune partite in cui non abbiamo raccolto quanto meritavamo, ma non ho mai visto un’Atalanta in difficoltà. C’è si stato un momento di emergenza, ma tanti giocatori si sono adattati. Questo calcio è così, capita a tutti, ma la squadra ha sempre risposto su ritmi molto buoni dall’inizio della stagione. Se poi manca qualche vittoria è chiaro che le cose si vedono diversamente, ma abbiamo sempre giocato di livello».

FARE LA PARTITA – «Ci sono stati momenti in cui avevamo fuori giocatori importanti. Chiaro che fisicamente abbiamo perso un po’ di fisicità, per esmepio a Manchester dove abbiamo subito gol su palle inattive. Ora che abbiamo recuperato i difensori reggiamo meglio. Squadra forti come la Juve hanno momenti in cui ti mettono sotto creando pressione. Se reggiamo fisicamente l’urto abbiamo nel nostro dna la capacità di creare tanto. Nel secondo tempo abbiamo tenuto la partita sotto questo aspetto».

GOSENS – «Dobbiamo avere pazienza. Eravamo fiduciosi ma le cose si sono allungate. Speravamo di accorciare i tempi, ma dobbiamo vedere questa settimana. Non vogliamo rischiarlo, lo stop che ha avuto è anomalo e serio».

GRANDE SQUADRA – «La partita la facciamo. Questi anni d’Europa ci hanno dato maturità e capacità di tenere la partita. Abbiamo giocato contro squadre forti, prendendo anche grosse scoppole ma che ci hanno aiutati a crescere. Siamo sempre in grado di affrontare squadre di assoluto valore. Poi i risultati vengono determinati anche da episodi e stasera abbiamo saputo tenere».

ZAPATA«Grandissimo, giocatore straordinario. Al di là della sua condizione straripante è cresciuto come personalità e continuità, così che possa giocare sempre al massimo. Quando pensavamo che fosse già in alto ci ha smentiti, sorprendendoci di più».