Girelli: «I professori mi dicevano di non giocare a calcio. Ora ho ragione io»

girelli
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiana Girelli, attaccante dell’Italia, ha parlato nel post-partita della sfida con il Brasile analizzando la partita

Ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Italia Brasile, è intervenuta Cristiana Girelli. Di seguito riportate le parole della giocatrice della Juventus Women.

PARTNER D’ATTACCO – «0 gol però abbiamo vinto in gruppo il nostro girone. Dipende come giochiamo. Io cerco di fare il mio lavoro, aiutare il centrocampo e la cosa positiva è che siamo prime».

NIGERIA O CINA – «Sono due partite completamente diverse. La Nigeria è più simile alla Giamaica, mentre la Cina è brevilinea e mi ha impressionato con la Germania. Adesso anche l’Italia ha il suo valore e merita rispetto da tutte le squadra che affronta».

LA MACARENA – «Danza che vince non si cambia. Manteniamola e anche oggi se abbiamo perso l’abbiamo ballata. Godiamoci questo risultato inaspettato, che adesso sembra scontato ma è stato faticoso. Abbiamo una settimana per recuperare poi testa a Montpellier».

I RICORDI – «Ripenso a tanti professori che dicevano di non giocare a calcio e di pensare a studiare. Ora mi staranno guardando e dico che forse ho ragione io».