Girelli: «Sono cresciuta di pari passo con il movimento»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiana Girelli interviene in diretta insieme alla mental coach Maria Elena Tosatto: le parole dell’attaccante bianconera

L’attaccante bianconera Cristiana Girelli è intervenuta in diretta insieme alla mental coach Maria Elena Tosatto. La giocatrice della Juventus Women si è raccontata come atleta e come donna, ma non solo.

JUVENTUS WOMEN«Sono cresciuta di pari passo con il movimento».

NAZIONALE«In Nazionale maggiore ho esordito nel 2013. Sono quasi a quota 80 presenze. I gol segnati? Tanti, ho una media alta in Nazionale. Ho superato i 40 gol. I primi anni non giocavo 90 minuti ma segnavo quando entravo».

ISOLAMENTO«Io sono molto tranquilla. A volte mi sveglio con un po’ più di malinconia ma devo dire che spesso sono tranquilla. Sono molto concentrata su quello che vorrei tornare a fare una volta finita questa situazione. Tutto tornerà alla normalità. La mia quotidianità non è cambiata tanto. Ovviamente gli spostamenti sono molto limitati ma se penso alla mia vita prima non era tanto diversa. Mi alzavo, mi allenavo, tornavo a casa, curavo i miei hobby e andavo a dormire. Mi piacerebbe uscire e condividere il mio tempo con le amicizie e non è possibile ma il mio obiettivo è quello quindi ogni giorno mi alleno».

ALLENAMENTO «Mi allenavo a Vinovo, ora mi alleno in giardino con ciò che ho a disposizione. È un cambiamento di abitudine, devo fare gli allunghi sulla strada… È molto diverso che farlo su un campo da calcio. Vado a letto un po’ più tardi».

PARTITE«Il 25 marzo, un anno fa, giocammo allo Juventus Stadium. Mi sono ritrovava a casa, tutti i ricordi mi sono ritornati nella testa e ho rivisto la partita. Ho intenzione di rivedere altre partite sia per una questione mentale, perché voglio vedermi giocare, e anche perché sono ricordi bellissimi. Mi mette un po’ di malinconia. Il calcio giocato mi manca tantissimo».

MALINCONIA«Cerco di pensare in modo positivo, magari prendendo un pallone e iniziando a palleggiare e immaginandomi in un campo da calcio. Immagino la prossima partita, il prossimo difensore… Mi immagino in un campo da calcio e in allenamento. Siamo in contatto con le mie compagne, ci diamo morale a vicenda».

MANCANZE«Mi manca la condivisione del tempo con i miei affetti. Mi manca condividere quello che facevo prima. Però sto vedendo la mia nipotina come non mai, questo ripaga. Sto sperimentando la cucina: mi piace sia mangiare che cucinare. Sto cercando di far la brava. Mi piaceva cucinare anche da prima, però quando non c’era questo periodo quando tornavo a casa dall’allenamento ero un po’ stanca e la sera non sperimentavo più di tanto».

PERIODO«Mi ritengo fortunata, in primis perché c’è la salute. Brescia in questo periodo è un disastro, fuori regna il silenzio. Passano poche macchine e le poche che passano sono ambulanze. Poi chiaramente sono grata perché ho una bella casa, il giardino, ho mia nipote… Le giornate mi passano e sono felice, poi chiaramente capitano dei giorni in cui non si può essere totalmente felice. Penso a come torneremo, se torneremo…».

MENTAL COACH«Mi ha aiutato prima, dandomi una base per affrontare questa situazione. Ovviamente negli anni scorsi ho avuto difficoltà, ci sono sempre, però quando ho conosciuto questa persona mi sono aperta. È stato uno step importante per la mia carriera, spesso “la mente mente” e ti distoglie dalla realtà».

LOCKDOWN«Ero in Nazionale, per tornare dal Portogallo ci sono stati dei problemi. Sono tornata che la situazione era già così. Se il destino ha voluto che io fossi qui era questo».

PRIMA COSA DA FARE«Penso di volare a Torino, ho una casa in disordine. Ho un pensiero fisso, ho le cose della mia vecchia casa negli scatoloni. Sono maniaca dell’ordine. Pensare che sia piena di scatoloni mi fa venire l’ansia».

PRIMA PARTITA DA VEDERE«La mia, la nostra, quella della Juventus. Seguo sempre il calcio maschile. Non ho una partita fissa, direi la Juventus in Champions. O una del Brescia».

PERSONA DA ABBRACCIARE – «Tutte le persone che mi sono mancate in questo periodo».

Condividi