Girelli: «La gente si aspetta tanto dall’Italia, ma noi ci prendiamo la responsabilità»

© foto www.imagephotoagency.it

Cristiana Girelli, attaccante della Juventus Women, ha parlato in conferenza stampa in vista delle sfide dell’Italia con Georgia e Malta

Nel corso della conferenza stampa di presentazione alle sfide con Georgia e Malta, Cristiana Girelli ha parlato dal ritiro della Nazionale. Di seguito riportate le sue dichiarazioni riportate dal sito della FIGC.

GEORGIA E MALTA – «Sono due squadre che si chiudono molto, dovremo avere pazienza, far girare la palla e imporre il nostro gioco come ci è riuscito bene con la Bosnia. Sono punti fondamentali che non dobbiamo perdere per strada».

CAMPIONATO«La Serie A è cresciuta tanto, adesso si fa fatica anche contro le squadre meno importanti».

NAZIONALE«Adesso tutti si aspettano tante cose da noi ma questa responsabilità ce la prendiamo volentieri. È stato importante rigiocare in casa, a Palermo abbiamo trovato un calore di cui ci nutriamo e che ci ha aiutato a giocare una grande gara. Forse abbiamo affrontato le prime partite di qualificazione in maniera un po’ superficiale, ma poi è venuto fuori il carattere del gruppo».

RAZZISMO«È stato un episodio veramente brutto da vedere. Fortunatamente nel calcio femminile cose del genere non esistono: questo va sottolineato e dobbiamo assolutamente vantarcene. La nostra è una piccola parte del mondo del calcio. Siamo piccole, ma siamo in questo caso grandi perché da noi non c’è alcun tipo di pregiudizio e discriminazione».