Girelli ricorda il Mondiale: «Con la Giamaica la tripletta più bella del mondo»

Iscriviti
girelli
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiana Girelli ricorda il Mondiale di Francia e la tripletta segnata contro la Giamaica: le parole dell’attaccante

Il Mondiale di Francia è un ricordo splendido per le azzurre e anche per Cristiana Girelli, che contro la Giamaica ha segnato una tripletta. A EPCC, l’attaccante ha ricordato così quel momento.

INIZI «Ho iniziato a 6 anni. Eravamo brave a detta degli altri bambini».

GAMA«Siamo amiche per la pelle. Lei mi cerca anche quando non siamo in campo, senza di me non sa stare. Ci chiamiamo sempre stella. In ritiro in camera insieme? È capitato. Se abbiamo raggiunto tanti traguardi è anche merito di Sara che combatte per tutti noi».

ALLENAMENTI«Abbiamo ricominciato quando il Governo lo ha permesso».

CAMPIONATO «Avevamo 9 punti di vantaggio. Mancavano 6 partite».

GIAMAICA«Ho fatto la tripletta più bella del mondo. Il primo è stato un rigore, ho calciato ma il portiere non poteva uscire e ha parato. L’ho ribattuto e ho fatto gol. Il secondo è stato un po’ fortuito con mezzo inguine. Il terzo? Ho visto la palla e sono andata di testa».

STEREOTIPI «Quando arrivavo al campo dicevano: “Ma c’è una femmina”. Poi magari mi facevano i complimenti. Ero rispettata, non ho vissuto un dramma che attualmente le bambine stanno vivendo».

Condividi