Graziano Cesari difende la Juve: «Ai bianconeri manca un rigore»

© foto www.imagephotoagency.it

Ospite della trasmissione Tiki-Taka, l’ex arbitro Graziano Cesari ha ripercorso tutti gli episodi da moviola dell’accesissimo derby d’Italia tra Inter e Juve

Il concitato match tra Inter e Juventus ha lasciato non pochi strascichi in termini di episodi da moviola da analizzare. A ripercorrere passo dopo passo le maggiori perplessità destate dal concitato derby d’Italia, ci ha pensato l’ex arbitro Graziano Cesari, ospite della trasmissione Tiki-Taka: «L’espulsione di Vecino per me era un episodio interpretabile al 50% in un modo e al 50% nell’altro. Non si può parlare di un chiaro ed evidente errore. La decisione dell’arbitro a mio avviso è stata corretta per il minuto della partita e per l’andamento della stessa».

CONTATTO MATUIDI-SKRINIAR – Cesari, inoltre, ha puntualizzato il fatto che alla Juve manchi un calcio di rigore per effetto di un contatto nell’area di rigore nerazzurra tra Matuidi e Skriniar, di cui nessuno ha parlato: «Questo è rigore, Skriniar tocca nettamente il piede sinistro del francese, che si è comportato in modo esemplare non cadendo», conclude Cesari.

Articolo precedente
Qui Milan, la testa è già alla Juve: le condizioni dei rossoneri
Prossimo articolo
Juve, troppi gol subiti su palla inattiva: ecco le statistiche