Grygera: «Ajax in fiducia, ma al ritorno andrò a Torino per tifare Juve»

grygera
© foto www.imagephotoagency.it

Il doppio ex della sfida della Johan Cruijff Arena parla in avvicinamento ad ad Ajax-Juve. Le parole di Zdenek Grygera

Intervistato da Il Corriere di Torino, Zdenek Grygera, doppio ex della sfida tra Ajax e Juventus, presenta così il match di Amsterdam. Ecco alcuni passaggi della sua intervista.

AJAX-JUVE – «L’Ajax vorrà sfruttare il fattore campo, dentro uno stadio che sarà strapieno. Al solito, faranno un calcio molto tecnico e veloce, e con la fiducia di aver eliminato il Real Madrid. Sanno che sono arrivati qui meritatamente. L’arma in più della Juve? A parte Cristiano Ronaldo, l’esperienza e la maturità, l’abitudine a giocare questo tipo di sfide».

DE LIGT – «Se spenderei 80 milioni per lui? Se li avessi, sì. Ora faccio il vicepresidente e il direttore sportivo dello Zlin, ma non abbiamo tutti quei soldi. E’ giovane e non ce ne sono tanti in giro in quel ruolo, e poi ha enormi margini di miglioramento. Mi piacerebbe vederlo in bianconero, dove potrebbe imparare tanto, al fianco di Bonucci e Chiellini. Del resto, l’Italia è la patria della difesa: soprattutto sul piano della tattica».

CHAMPIONS LEAGUE – «Juve favorita? Tifo per loro, e allora dico di sì, anche se ci sono altre squadre forti. Sarebbe un trofeo meritato. Però, mancano ancora quattro partite, prima della finale. Compreso il ritorno a Torino, con l’Ajax: e lì, ci sarò anch’io».