Connettiti con noi

Hanno Detto

Guarino: «Focalizzate sull’obiettivo. +6? Non sono brava in matematica»

Pubblicato

su

Rita Guarino, coach della Juventus Women, analizza l’importantissima vittoria sul Milan per 4-0: le sue parole nel post gara

(Mauro Munno, inviato al Campo Ale & Ricki di Vinovo) – Rita Guarino, coach della Juventus Women analizza la vittoria contro il Milan che lancia le bianconere in fuga per lo Scudetto.

VITTORIA«Non ci sono segreti, queste partite qua come tutte le altre non puoi permettertele di sbagliarle, questa un pochino in più perchè si affrontavano due squadre che si equivalgono. Devi entrare in campo pensando ai piccoli dettagli, ad ogni pallone. Siamo state brave, non era semplice dare una continuità come la stiamo dando noi, essere focalizzate sull’obiettivo, focalizzate su tutto il percoso che stiamo proseguendo».

COME E’ARRIVATA LA VITTORIA«E’ chiaro che la partita si vince nell’arco dei 90 minuti, portarsi in vantaggio e poi accontentarsi poteva essere una trappola, qualche momento della gara abbiamo concesso qualcosa e abbiamo rischiata di riaprirla».

DIFFERENZA CON IL MILAN – «La profondità della rosa ma anche come la panchina entra in campo, non è scontato entrare in campo e fare questo tipo di partita. Dietro c’è un lavoro di squadra, sono brave ad unirsi e lottare per un obiettivo comune».

PERCENTUALE SCUDETTO«Sono scarsissima in matematica, io faccio l’allenatore e penso al campo. Vuol dire aver fatto un passo importante e ora dobbiamo mantenere questo trend per riuscire a non regalare niente agli avversari».

CIRCOLAZIONE DELLA PALLA«Giusta analisi. Sapevamo che c’erano degli spazi e dovevamo sfruttarli, muovendo la palla per cercarli. Siamo stati brave a farlo, cercando anche la profondità».

MOTIVAZIONI – «La motivazione è l’ultima leva che io tocco, le donne hanno una motivazione pazzesca e non hanno bisogno che io le motivi. Fai leva su altri aspetti mentali che riguardano la gestione delle relazioni e delle dinamiche di un gruppo che deve unirsi in obiettivi comuni. Alla fine loro sono brave e determinate».

SODDISFAZIONE – «Tanta. Loro ti stupiscono sempre ma l’intoppo è sempre dietro l’angolo. Rimandare sempre quel momento è qualcosa di fantastico perchè vuol dire che riescono a mantenere una lucidità tale che si riescono a gestire le pressioni. Sono soddisfatta soprattutto di questo cambio di mentalità degli ultimi due anni».

PROGETTO JUVE SUL GRANDE MERCATO MILAN«E’ chiaro che quando hai già delle grandi giocatrici e vai a toccare poco, perchè hai già qualità e cerchi di migliorarla anno dopo anno, significa avvantaggiarsi su un lavoro non indifferente. Poi ci sono meccanismi anche relazionali, non solo legati al gioco, che funzionano se ingranati bene. Cambiare troppo non favorisce nel breve periodo. In questo momento abbiamo un’ossatura tale che piccoli innesti si posso integrare».

COSA NON SBAGLIARE«Dobbiamo pensare come sempre a partita dopo partita, ogni gara vale tre punti e a fine campionato si tirano le somme, senza fare calcoli».

HYYRYNEN«Straordinaria, migliore in campo in maniera assoluta nelle due fasi di gioco. Sempre presente, concentrata, è cresciuta tanto nonostante l’età, è una ragazza che vuole migliorarsi sempre. C’è solo da fare grandi applausi alla mentalità e al suo modo di essere».

 

Continua a leggere
Advertisement