Gullit non giudica Sarri: «Buon allenatore, ma voglio vederlo nei prossimi mesi»

© foto www.imagephotoagency.it

Ruud Gullit, ex giocatore del Milan, ha rilasciato un’intervista, parlando anche di Juve e di Maurizio Sarri. Le sue dichiarazioni

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Ruud Gullit ha espresso la sua opinione su alcuni temi d’attualità in casa Juve. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

SCUDETTO «La Juve soffre, meglio… Sembra strano detto da un milanista ma ho visto Conte al Chelsea e ho un po’ un debole per lui. Naturalmente allena l’Inter, dunque non voglio che batta il Milan e devo parlare sottovoce: ma lui spinge tantissimo con società e squadra, sa cosa vuole e lo fa funzionare. Ha chiesto Lukaku a tutti i costi, in tanti erano scettici e invece Lukaku ha sfondato».

JUVE«Non voglio essere critico con Sarri. Guardo onte, Allegri o Ancelotti e so come giocano, con Sarri non lo so. O meglio, non lo so più. Quando era al Napoli lo sapevo, adesso ogni settimana schiera una formazione diversa, sembra abbia dubbi su come giocare. La presenza fissa di Ronaldo lo obbliga a sacrificare qualcuno, tipo Dybala o Higuain? Eh… Può essere un problema. Però quando vai alla Juventus sai cosa ti aspetta, con tanti campioni da gestire. Finora Sarri è stato un po’ incerto, diventa difficile dare un giudizio. È un buon allenatore, ma voglio vederlo nei prossimi mesi».

Condividi