Connettiti con noi

Hanno Detto

Gunnarsdottir: «Guai a pensare di essere inferiori al Lione, siamo una grande squadra»

Pubblicato

su

Gunnarsdottir: «Guai a pensare di essere inferiori al Lione, siamo una grande squadra». Le sue parole a Tuttosport

Sara Gunnarsdottir è intervenuta ai microfoni di Tuttosport. Di seguito le parole della centrocampista della Juventus Women.

PREPARAZIONE PER IL LIONE – «In realtà come tutte le altre, è importante mantenere alta la qualità nella routine degli allenamenti: è vero, siamo stanche e gli impegni dell’ultima settimana hanno inciso, ma una grande squadra è anche quella che dalla stanchezza riesce a ricavare nuove forze e nuovi stimoli».

GARA COL LIONE – «Non dobbiamo pensare di essere inferiori a loro, non dobbiamo essere spaventate. Dovremo scendere in campo con la voglia di goderci questa partita e di mostrare tutto il nostro valore. Siamo le campionesse d’Italia, se giocheremo compatte faremo una gara di grande qualità».

COSA L’HA COLPITA DELLA JUVE – «Mi aveva colpito molto come la Juve aveva festeggiato negli spogliatoi. Era un’esultanza piena di passione che raccontava di un gruppo estremamente unito. Non nego che questo clima mi aveva dato buone sensazioni e sicuramente è stato per me una spinta ulteriore ad accettare la proposta di vestire questa maglia».

EUROPA – «Dimenticare il passato: quello che è successo lo scorso anno è stato bellissimo e importante, ma se si vuole continuare a crescere bisogna smettere di guardare indietro e focalizzarsi sul presente».

AMBIENTAMENTO – «La Juventus ha messo me e la mia famiglia nelle condizioni di adattarci in fretta a questo nuovo contesto, garantendoci massimo supporto sotto ogni punto di vista».

LEADER – «Gama, per professionalità e carattere, ho notato che tante guardano a lei in questo modo».

LEGAMI – «Beerensteyn: in Germania abbiamo giocato tante volte da avversarie e non ci siamo mai risparmiate anche delle belle “botte”! Quando l’ho ritrovata qui ho pensato “Adesso è o amore, o odio”. Ma in realtà io non odio nessuno e infatti è subito scattato un ottimo feeling».

LA PIU’ MATTA – «Girelli, in campo la sua pazzia non si vede, ma nella vita privata è matta davvero!».

LA PIU’ SERIA – «Cernoia. A volte anche a me capita di scherzare e non riesco mai a capire se questo le dia fastidio… ma anche se non ride dei miei scherzi, io la apprezzo tanto perché lei è sempre così, sempre se stessa».

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.