Calvario Howedes: riscatto fortemente a rischio

howedes
© foto www.imagephotoagency.it

Benedikt Howedes è sbarcato a Torino quest’estate ma numerosi problemi fisici non gli hanno permesso di avere continuità, sia nelle gambe che nei minuti giocati

Dopo una carriera passata quasi interamente nella Ruhr, allo Schalke 04, Beneditk Howedes ha deciso di lasciare la Germania per trasferirsi a Torino nell’estate 2017. La Juventus lo ha prelevato dallo Schalke 04 con la formula del prestito con diritto di riscatto che, al raggiungimento della 25esima presenza in questa stagione, si trasformerebbe in obbligo (fissato a 13 milioni), sborsando per il prestito una cifra intorno ai 3 milioni e mezzo di euro.

Le aspettative per l’arrivo del centrale tedesco, all’occorrenza terzino destro, erano alte. Howedes si è laureato Campione del Mondo con la Germania nel 2014, ed è stato, inoltre, il capitano dello Schalke 04 per molti anni, precisamente dal 2011. Benedikt è arrivato alla Juventus dopo aver dimostrato le sue qualità di leader difensivo: spendibile in più ruoli, aggressivo ma non troppo falloso e con buoni tempi di inserimento sulle palle inattive nell’area di rigore avversaria.

Dopo l’approdo a Torino il 30 Agosto 2017, Howedes inizia il suo calvario dettato da numerosi problemi fisici che lo costringono a posticipare il suo esordio con la maglia bianconera al successivo 26 Novembre, contro il Crotone, giocando 68 minuti. La Juventus vinse 3-0, ma successivamente a quell’incontro Howedes si procurò un infortunio che lo tenne fuori parecchio tempo: lesione al retto femorale della coscia. Guardando all’intera stagione, gli infortuni di Howedes sono ben 6, tutti differenti.

Nei convocati di Max Allegri per la partita contro l’Atalanta spicca la sua assenza. Benedikt Howedes si è fermato ancora, questa volte a causa di un affaticamento muscolare ai flessori della coscia destra. Questo ennesimo stop incrinerà ancor di più i rapporti tra Schalke 04 e Juventus. La dirigenza bianconera ha già comunicato a quella tedesca che il riscatto concordato in estate non verrà esercitato, ma al tempo stesso il duo Marotta-Paratici sta lavorando con il club teutonico per cercare di rinnovare il prestito per un’altra stagione, o per limare la cifra del riscatto non superando comunque i 5 milioni di euro.

La stagione entra nel vivo e la Juventus ha bisogno di ogni singolo calciatore per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio anno

Articolo precedente
Marchisio suona la carica: «Sempre uniti fino alla fine» – FOTO
Prossimo articolo
alvaro morataGoal of the Day, la Juventus celebra la rete di Morata al Palermo – VIDEO