Immobile: «Ronaldo uno stimolo in più per gli attaccanti di Serie A»

immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Immobile: «Ronaldo uno stimolo in più per gli attaccanti di Serie A». Le parole dell’attuale capocannoniere del massimo campionato

Ciro Immobile, attaccante della Lazio, ha parlato sulle pagine del Corriere dello Sport.

SUPERCOPPA – «Per noi è strano giocare a Riad, sarà la prima volta. Sarà una bella esperienza, non vediamo l’ora. Vincere un altro trofeo, incontrando la Juve, non sarebbe male».

CRISTIANO RONALDO – «Per noi attaccanti, da quando è arrivato, c’è stato uno stimolo in più. Vincere la classifica dei cannonieri con lui in lista sarebbe ancora più bello. Quest’anno sta segnando di meno, ma i suoi 700 gol li ha fatti».

CLASSIFICA MARCATORI – «Dico Lukaku. E Ronaldo qualche tripletta la farà, salirà di posizione, sarà in corsa. Penso a loro due. Erano partiti forte anche Belotti e Zapata. E’ sempre complicato vincere questo titolo in Italia, ci sono tanti attaccanti forti».

ESORDIO ALLA JUVE – «Quel giorno mio padre si è sentito male (risata, ndr). Mi ricordo quando mi chiamò la Juve per il provino. Io ero al mare a Torre Annunziata, papà venne a dirmi che dovevamo andare a Torino. Ero impazzito, mi misi a piangere. Se penso che mio padre e mia madre presero l’aereo per la prima volta… Lo fecero solo per me».

AMICIZIE – «Ricordo Del Piero e Buffon con particolare affetto, furono dei fratelli maggiori. Anche Fabio Grosso».