Connettiti con noi

Juventus Women

Inter femminile: il percorso e i segreti dell’avversaria della Juventus Women

Pubblicato

su

Inter femminile: il percorso, il progetto e i segreti della squadra di Attilio Sorbi, prossima avversaria della Juventus Women

Sarà l’Inter femminile la prossima avversaria della Juventus Women in Serie A, in un derby d’Italia che segnerà un importante capitolo della storia del calcio femminile. Alle bianconere, che si presentano all’incontro da prime della classe, si contrappone una squadra nerazzurra a quota quattro punti in classifica. Un pareggio alla prima giornata contro l’Hellas Verona, una vittoria contro l’Empoli, e una sconfitta nel derby con il Milan, hanno caratterizzato il percorso in questo avvio di stagione delle ragazze di Attilio Sorbi.

Inter promossa in Serie A femminile la scorsa stagione, dopo un cammino in B da protagonista. Il 24 marzo 2019, con il 6-0 inflitto all’Arezzo, le nerazzurre hanno centrato la qualificazione con sei giornate d’anticipo. 75 punti in classifica, +14 di distacco sulla seconda, 87 reti segnate e 12 subite: un cammino suggellato dalla promozione con sogni e ambizione chiare anche per questa stagione. Il progetto nerazzurro, infatti, è volto a valorizzare le tante giocatrici di talento presenti in rosa, con l’importante obiettivo di recitare un ruolo da protagonista nel corso di questo campionato.

Inter femminile: come gioca la squadra di Attilio Sorbi

In queste prime giornate, il tecnico dell’Inter Attilio Sorbi ha dato un’impronta definita alla squadra, con un’identità inscritta in un 4-4-2 come preciso abito tattico. Pochi stravolgimenti, pochi cambi di formazione da un incontro all’altro, con uno zoccolo duro chiave di questo positivo inizio di stagione.

I pali della porta nerazzurra sono difesi dall’esperienza di Chiara Marchitelli, protetta da una difesa a quattro che vede in Merlo e Fracaros i terzini diligenti nelle due fasi e in Debever e Auvinen il duo centrale a guidare la retroguardia. Il quartetto di centrocampo subirà alcune variazioni rispetto alle ultime uscite, visto l’infortunio di Alice Regazzoli.

Il collante tra la difesa e l’attacco potrebbe vedere in Pandini, Alborghetti, Brustia e Marinelli le interpreti prescelte: proprio quest’ultima, infatti, rappresenta il pericolo numero uno dell’Inter. 26 gol lo scorso anno in Serie B e una vena realizzativa già esibita in vetrina anche quest’anno. A concludere lo scacchiere interista, poi, il tandem d’attacco: tre giocatrici si sono contese due maglie da titolari in questo inizio, con la fisicità, i centimetri di Van Kerkhoven abbinati alla rapidità e la vivacità in avanti di Goldoni e Tarenzi.

Advertisement
Advertisement

J Woman: Quante ne sai?

Advertisement

TV BIANCONERA

Advertisement