Inter-Juventus, le pagelle: Higuain e Cuadrado gli eroi di San Siro

© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Juventus, le pagelle: Rugani e Barzagli bocciati, ma Cuadrado e Higuain firmano un miracolo diventato leggenda

BUFFON 6 – Costretto a soccombere sui due gol nerazzurri. Nel primo tempo è super su Candreva.

CUADRADO 6.5 – Perisic lo mette a sedere, quando gli serviva la lucidità per affrontare il sanguinoso uno contro uno col croato. Il crollo sul gol del 2-1 rischia di costare uno Scudetto. Ma il pareggio porta la sua firma in calce e vale una doverosa riabilitazione.

RUGANI 4.5 – Non ha colpe specifiche nei due gol dell’Inter, anche perché è Mandzukic a perdere Icardi sulla rete del pareggio. Ma trasmette un’insicurezza spaventosa a tutto il reparto. Non è adeguato a giocare partite dal peso specifico così elevato.

BARZAGLI 5 – Il fallo su Icardi nel primo tempo, l’autogol e tanta, ma tanta confusione. Serata no, ma sarebbe stato difficile immaginare una serata sì dopo le prove orribili contro Tottenham e Real Madrid.

ALEX SANDRO 5.5 – Spinta poca, copertura in fase difensiva men che meno. Da lui ci si aspetta sempre tantissimo. E quando serve una prestazione maiuscola delude puntualmente.

KHEDIRA 5.5 – Non demerita nemmeno in avvio. Propizia il gol, poi annullato, di Matuidi. Ma nella ripresa è l’ombra di se stesso. (DYBALA 6 – Impatto morbido sulla partita, morbido come il sinistro a innescare l’incornata di Higuain per la rete più pesante del campionato)

PJANIC 5 – Nervoso oltremisura. E la squadra ne risente soprattutto nel secondo tempo. Avrebbe meritato l’espulsione: graziato da Orsato, ma non da Allegri, che giustamente lo toglie vista l’inconsistenza di ogni singola giocata. (BENTANCUR NG)

MATUIDI 6 – Non incanta, ma almeno corre e si danna l’anima. Certo: da solo non può bastare, specie quando deve fare il doppio del lavoro.

DOUGLAS COSTA 6.5 – Le fiammate bianconere hanno sempre la sua firma in calce. E il gol del vantaggio è un inno ad una prestazione comunque molto positiva. Da clonare.

HIGUAIN 6.5 – Grande lavoro sporco nel primo tempo, ma l’errore ad Handanovic battuto nella ripresa è uno schiaffo alla sua classe. Ma il gol del 3-2, quello no, non glielo toglierà nessuno. E la sua classe si tocca con mano, eccome.

MANZDUKIC 5.5 – Ha un merito: l’espulsione di Vecino avviene grazie a lui. Per il resto il nulla più totale. (BERNARDESCHI 6 – Si prende con voglia e sacrificio la punizione da cui nasce il gol di un successo pesante come un macigno)

ALL. ALLEGRI 6 – La squadra tira fuori dal cilindro un finale di partita incredibile, ma pare davvero sulle gambe: ottiene il miglior risultato possibile dopo una prestazione mediocre

Articolo precedente
Inter-Juventus 2-3: i bianconeri espugnano San Siro in rimonta
Prossimo articolo
Inter-Juve: Douglas Costa illude, Cuadrado e Higuain firmano l’impresa