Portogallo-Italia, Romagnoli sottolinea l’importanza di Chiellini e Bonucci

bonucci chiellini
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore del Milan, titolare ieri sera nella sfida tra Portogallo e Italia, ha sottolineato l’importanza dei due senatori bianconeri

La Nazionale italiana è in crisi. Dopo il già deludente pareggio ottenuto venerdì contro la Polonia, la squadra di Roberto Mancini ha perso ieri sera in casa del Portogallo, complicandosi tantissimo la Nations League. Gli Azzurri sono sembrati scarichi e poco concentrati, e Mancini ha forse esagerato cambiando ben nove giocatori su undici.

Chi ha approfittato della rotazione del ct è stato Alessio Romagnoli, titolare ieri al fianco dell’altro milanista Mattia Caldara. Fuori, invece, i più esperti Chiellini e Bonucci. Romagonli, intervistato a fine partita da Rai Sport, ha sottolineato l’importanza dei due senatori della Juventus: «Potevamo fare molto di più. Primo tempo così così, poi ci siamo dati una svegliata, bisognava fare meglio prima. Non partiamo bene da dietro con l’azione, eravamo troppo lunghi nel primo tempo. Sicuramente meglio nel secondo, dopo il loro gol. Ci vuole un po’ di tempo, siamo tanti giovani e dobbiamo giocare di più insieme, poi i risultati arriveranno. Abbiamo fatto abbastanza bene, ora continuiamo a lavorare e a ottobre dobbiamo cercare di vincere per forza. Per vincere le partite devi segnare, è colpa di tutti se non ci riusciamo. Bisogna migliorare. Se Bonucci e Chiellini ci hanno dato dei consigli? Ci sono stati d’aiuto dalla panchina e si sono complimentati con noi. Come vedo il futuro? Siamo giovani, siamo molto forti. Ci vorrà del tempo, ma faremo bene».

Articolo precedente
Pogba-Juventus, dall’Inghilterra insistono. Difficile a gennaio, ma…
Prossimo articolo
Marotta ParaticiJuventus, continua la collaborazione con Jorge Mendes: due nomi in lista