Jovetic: «Mi voleva la Juve, ma non potevo tradire i tifosi della Fiorentina»

Iscriviti
jovetic
© foto www.imagephotoagency.it

Jovetic: «Mi voleva la Juve, ma non potevo tradire i tifosi della Fiorentina». Le parole dell’attaccante montenegrino

Stevan Jovetic, ex attaccante della Fiorentina oggi al Monaco, ha parlato a La Gazzetta dello Sport del suo mancato trasferimento alla Juventus nel 2013.

Questa la sua ricostruzione: «Il periodo di Firenze è unico, città splendida e gente appassionata. Andai al Manchester City, nel 2013, per ambizione: mi voleva la Juventus, ma non avrei mai potuto tradire i miei tifosi. Al contempo, però, volevo vincere: la Premier, il campionato più difficile in assoluto, e la Coppa di Lega sono indimenticabili».

CHIESA – «Situazione simile con la mia, ma ognuno decide con la propria testa. Un consiglio da dargli? Non deve ascoltare tutte queste voci, conta solo il campo. Al momento giusto farà le opportune valutazioni».

SCUDETTO – «L’Inter è un’ottima squadra, tuttavia meno attrezzata della Juve: Sarri ha più di 20 titolari, questo potrebbe incidere nella lotta per lo scudetto».

Condividi