Juve a Bruxelles per ricordare la tragica notte dell’Heysel

heysel
© foto www.imagephotoagency.it

Come ogni anno a Bruxelles il Parlamento Europeo ha voluto dedicare un momento di commemorazione alla tragica notte dell’Heysel

Come riportato da Juventus.com, una delegazione della Juve si è recata oggi a Bruxelles perché, come ogni anno, la capitale belga ed il Parlamento Europeo hanno voluto ricordare la tragedia dello Stadio Heysel risalente al 29 maggio 1985 che costò la vita a 39 persone.

IL RACCONTO – Il sito ufficiale del club bianconero ha raccontato il doppio momento di commemorazione: “Come ogni anno, Bruxelles e il Parlamento Europeo hanno voluto ricordare oggi la tragedia dello Stadio Heysel, l’incredibile notte del 29 maggio 1985 che costò la vita a 39 persone. A 33 anni da quella Finale di Coppa dei Campioni fra Juventus e Liverpool, nella capitale belga si è svolto oggi un doppio momento di ricordo e approfondimento: prima, al mattino, proprio all’altezza del settore dello stadio dove tutto successe, dove oggi c’è una lapide commemorativa in memoria dei tifosi scomparsi, davanti alla quale è stata deposta una corona di fiori. E poi, a seguire, all’Europarlamento, dove si è svolto un momento di incontro dedicato alla sicurezza negli eventi sportivi. All’iniziativa, promossa dall’eurodeputato Alberto Cirio, erano presenti, ad accompagnare il gonfalone della Juventus Gianluca Pessotto, Team Manager della Primavera e Paolo Garimberti, Presidente dello Juventus Museum. Hanno inoltre preso parte Andrea Lorentini, presidente dell’Associazione Familiari Vittime dell’Heysel, e Beppe Franzo, presidente dell’Associazione Quelli di Via Filadelfia, insieme a testimoni di quella notte e a una rappresentanza dei tifosi bianconeri”.