Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Locatelli non basta? Nuovo arrivo a centrocampo: ma a una condizione

Pubblicato

su

La Juve potrebbe attingere nuovamente dal mercato in entrata per rinforzare il centrocampo, nonostante il recente arrivo di Locatelli 

Arthur, Rabiot e McKennie indisponibili. Il neo-acquisto Locatelli non al meglio della condizione e destinato (nelle migliori delle ipotesi) alla panchina. Massimiliano Allegri in emergenza in mediana per l’esordio in campionato di domani pomeriggio della Juventus sul campo dell’Udinese. Il tecnico livornese dovrà lavorare di fantasia almeno per la trasferta friulana, sperimentando Ramsey in cabina di regia e con Bernardeschi da interno del pacchetto a tre che vedrà Bentancur completare il reparto. Non sono escluse comunque altre sorprese, con Kulusevski che potrebbe arretrare il raggio d’azione e occupare una casella del centrocampo bianconero.

In attesa dei rientri di Rabiot e quello assai più lungo come tempistica di Arthur, la dirigenza della Continassa monitora con attenzione il mercato e gli innesti nella zona nevralgica del campo potrebbero non fermarsi al tanto desiderato Locatelli. Oltre a Ramsey, per il quale non sono ancora pervenute offerte concrete per un’eventuale cessione, il nome più caldo in uscita è quello di Weston McKennie. L’ex Schalke 04 non è un intoccabile della rosa di Allegri e per un assegno sostanzioso può lasciare dopo una sola stagione Torino. Lo statunitense ha diversi estimatori tra Bundesliga, Premier League e Ligue 1, con la Juve che sta valutando attentamente la sua situazione negli ultimi giorni.

Calciomercato Juve, McKennie in bilico: non solo Pjanic in mediana

Miralem Pjanic

McKennie (valutato circa 30 milioni di euro), oltre a liberare un posto da extracomunitario, lascerebbe scoperta una casella in mediana che porterebbe ad un altro volto nuovo da consegnare ad Allegri a centrocampo dopo Locatelli. E’ delle ultime ore un possibile scambio con il Tottenham per Ndombele, profilo seguito già in passato dai bianconeri quando il francese militava ancora nel Lione. Paratici resta un estimatore di McKennie e lo rivorrebbe alle sue dipendenze, stavolta in quel di Londra. 

Da un francese all’altro, sul taccuino di Cherubini e Nedved c’è anche il baby Tchouameni, valutato non meno di 25 milioni dal Monaco. Stessa nazionalità pure per Bakayoko, con l’ex Napoli però che negli ultimi tempi si è avvicinato verso un ritorno al Milan. Infine, non tramonta un romantico Pjanic 2.0 con la casacca bianconera. Il bosniaco resta in uscita dal Barcellona e in Serie A intriga pure la Fiorentina. Oltre ad un addio a centrocampo, servirà anche uno sforzo dello stesso classe ‘90 sull’ingaggio: troppi infatti, per i parametri della Juventus, i quasi 8 milioni che il giocatore guadagna attualmente in Catalogna.