Juve Primavera: Baldini mescola le carte, dietro si subisce troppo

baldini
© foto www.imagephotoagency.it

Crea tanto e concretizza abbastanza, ma dietro subisce fin troppo: Juve Primavera al lavoro per migliorare la difesa

Una Juve Primavera così bella non la si vedeva da qualche anno. Se non fosse per un limite difensivo che fa lievitare il dato delle reti subite richiamando tutti a una profonda riflessione. La squadra di Baldini stazione al terzo gradino della classifica, insieme alla Fiorentina. Crea tanto, e concretizza abbastanza. Ma dietro subisce fin troppo, talvolta buttando alle ortiche ciò che di buono viene fatto dal reparto avanzato. Un aspetto emerso sempre di più in questo ultimo periodo, sia in campionato che nel cammino europeo della Youth League.

Difesa da sistemare: un rinforzo dal mercato di gennaio

L’errore in una categoria come quella dell’Under 19 ci può stare. Va però fatta un’attenta analisi su quanto possa essere migliorabile oggi il reparto, alla luce di alcune defezioni venute alla luce già a inizio stagione. Mister Baldini ha provato diverse soluzioni e ruotato gli uomini a disposizione, e non è escluso che possa continuare a farlo nelle prossime settimane. La società dovrebbe comunque intervenire a gennaio sul mercato per garantire la solidità difensiva necessaria nella seconda parte di stagione.

L’involuzione dalla terza giornata: 22 reti subite in campionato

I bianconeri hanno subito finora in campionato ventidue reti, tre in meno rispetto a quelle che hanno messo a segno. L’ultima gara senza aver subito una rete risale al 19 ottobre, contro quel Chievo che non era ancora riuscito a far gol in campionato. Era andata decisamente meglio a inizio cammino, quando Sampdoria e Cagliari non erano riuscite a perforare la porta di Loria, l’unico fuoriquota in organico, spesso protagonista in interventi miracolosi a difesa del risultato. Così non va: per avere ambizioni da scudetto – e questo gruppo può averne – bisogna essere perfetti su tutti gli aspetti.