Connettiti con noi

News

Juve pazza di Vlahovic: il piano di Cherubini per sbaragliare la concorrenza

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Juve pazza di Vlahovic: il piano di Cherubini per sbaragliare la concorrenza e assicurarsi il centravanti in uscita dalla Fiorentina

Un attaccante giovane e di grande prospettiva, un centravanti in grado di caricarsi la squadra sulla proprie spalle e trascinarla alla vittoria con giocate di straordinarie. C’è tutto questo in Dusan Vlahovic, il classe 2000 che ha mandato su tutte le furie i tifosi della Fiorentina attirando su di sé gli occhi di molti top club europei tra cui, ovviamente, anche la Juventus.

MANOVRE BIANCONERE

Il club bianconero pare essere intenzionato a provarci già per gennaio. È sotto gli occhi di tutti l’evidente difficoltà in fase realizzativa della compagine di Allegri, e l’inserimento in rosa di un giocatore come Vlahovic rappresenterebbe una boccata d’ossigeno non indifferente. Che riesca o meno ad anticiparne l’arrivo in pieno inverno, la Juventus spera di trovare quantomeno l’accordo con il giocatore in vista del prossimo giugno. L’idea di Cherubini è quella di sedersi successivamente al tavolo con Commisso e provare a imbastire un’operazione “alla Chiesa”: vale a dire un prestito con obbligo di riscatto e pagamento rateizzato, una soluzione che accontenterebbe entrambe le società. Parte del grande investimento potrebbe essere coperto dai 35 milioni che la Juve avrebbe destinato a fine stagione al riscatto di Morata dall’Atletico Madrid: il condizionale è d’obbligo, dal momento che lo spagnolo rischia concretamente di non essere confermato.

PROBLEMI DA RISOLVERE

Quali sono i motivi per cui la Juventus potrebbe (e dovrebbe?) mettere in atto quella che per alcuni rappresenterebbe una vera e propria follia di mercato, ossia acquistare un giocatore molto giovane a una cifra così elevata? La risposta, o almeno parte di essa, sta nei numeri: dei 20 gol stagionali messi a segno dalla Juve tra campionato (15) e Champions League (5), soltanto 9 sono stati realizzati dagli attaccanti. Un dato su cui influisce chiaramente la partenza di Ronaldo e che mette a nudo tutte le difficoltà dei giocatori offensivi a disposizione di Allegri. Il dato è reso ancora più sconcertante se viene comparato ai numeri di Vlahovic: il serbo da solo ha già realizzato 8 reti in questa Serie A, una in meno rispetto a tutto l’attacco bianconero. Va da sé, dunque, che l’innesto dell’attaccante cambierebbe in maniera quasi radicale il peso offensivo della Juventus.

CONCORRENZA SPIETATA

È chiaro che sulle tracce di un prospetto di questo tipo, che viaggia a ritmi davvero impressionanti, non possa esserci soltanto una squadra. Se in Italia la Juve sembra essere in pole position sulle altre pretendenti (Milan e Inter su tutte), è dall’Europa che arrivano i maggiori pericoli: dai soldi di Paris Saint-Germain e Manchester City all’ambizione di Liverpool e Borussia Dortmund, passando dal possibile ritorno di fiamma dell’Atletico Madrid che già in estate aveva bussato alla porta della Fiorentina. La concorrenza pare essere davvero agguerrita.

LA MOSSA DI CHERUBINI

Le rivali non mancano e la cosa che più preoccupa la dirigenza bianconera e l’impossibilità di competere economicamente con queste super potenze europee. Cherubini però ha una carta non indifferente da potersi giocare: il dirigente bianconero è pronto a convincere il giocatore facendo leva sul nuovo progetto della Juve e sulla rinnovata politica del club, in cui saranno i giovani di maggior talento a prendersi gran parte della scena. La domanda che tutti si pongono è: basterà per convincere Vlahovic?