Juventus-Cagliari 3-0, tabellino e pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Cagliari, Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Juventus riparte da dove aveva lasciato la scorsa stagione. E quindi centrando i tre punti in campionato. Massima resa col minimo sforzo. Perché i bianconeri non sfoderano certo una prestazione spumeggiante, ma tanto basta per imporsi con un rotondo 3-0 all’Allianz Stadium ai danni del Cagliari. Inaugura la stagione chi a giugno l’aveva chiuso nella notte di Cardiff, dunque Mandzukic, quindi è Buffon a contenere la reazione dei sardi: prima si oppone su Farias, poi lo ipnotizza dal dischetto in occasione del primo rigore sancito dal Var per un intervento scomposto di Alex Sandro in area di rigore. Quindi è un monologo bianconero: Dybala raddoppia nel finale e centra una clamorosa traversa nella ripresa, quando è Higuain con un diagonale rasoterra a chiudere definitivamente la pratica. C’è tempo per l’esordio assoluto di Matuidi e quello in campionato di Douglas Costa, c’è tempo per gustarsi il primo bottino pieno della stagione.

Juventus-Cagliari 3-0: tabellino

MARCATORE: pt 12′ Mandzukic, 45′ Dybala; st 20′ Higuain.
JUVENTUS (4-2-3-1):
Buffon 7; Lichtsteiner 6.5, Rugani 6.5, Chiellini 6.5, Alex Sandro 6; Pjanic 7, Marchisio 6.5 (16′ st Khedira 6.5); Cuadrado 6 (29′ st Douglas Costa ng), Dybala 7.5, Mandzukic 7; Higuain 7 (25′ st Matuidi 6). In panchina: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Asamoah, Barzagli, Benatia, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi. Allenatore: Allegri 6.5.
CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 5.5; Padoin 5 (17′ st Joao Pedro 5.5), Pisacane 5, Andreolli 5.5, Capuano 5; Faragò 5, Ionita 5.5, Cigarini 5.5 (34′ st Dessena ng); Barella 5.5; Cop 5.5 (34′ st Sau ng), Farias 4.5. In panchina: Crosta, Daga, Cossu, Giannetti, Miangue, Romagna, Ceppitelli. Allenatore: Rastelli.
ARBITRO: Maresca di Napoli.
NOTE: ammonito Lichtsteiner

Juventus-Cagliari: diretta live e sintesi

48′ E’ FINITA! La Juve riparte da dove aveva lasciato: supera il Cagliari all’Allianz Stadium per 3-0 e mette in tasca i primi tre punti della stagione

47′ Fiammata di Douglas Costa che taglia in due la difesa del Cagliari, il mancino a giro di Dybala termina a lato per una questione di centimetri

45′ Il direttore di gara Maresca concede tre minuti di recupero

42′ Ampi spazi ancora a disposizione della Juve in ripartenza: Dybala cerca la doppietta personale, ma viene arginato appena entrato in area

29′ Arriva anche il momento di Douglas Costa, come in Supercoppa domenica prende il posto di Cuadrado

25′ Esordio in bianconero per Matuidi: entra al posto di Higuain, prove di 4-3-3 per Allegri?

20′ E SONO TRE! Spettacolare combinazione Pjanic-Khedira-Alex Sandro ad innescare Higuain, il cui rasoterra in diagonale non lascia scampo a Cragno

16′ Primo cambio per Allegri: fuori Marchisio, dentro Khedira

11′ Pjanic ispira ancora la manovra bianconera che si conclude con un rasoterra di Higuain da buona posizione: Andreolli si oppone

2′ CLAMOROSA TRAVERSA! Straordinaria parabola di Dybala dal limite dell’area, la palla a portiere battuto si stampa sul legno

Squadre nuovamente in campo, nessun cambio rispetto al primo tempo

45′ RADDOPPIO JUVE! Geniale intuizione di Pjanic che di prima verticalizza per Dybala: controllo di palla a seguire dell’argentino che entra in area e fredda Cragno sul primo palo

43′ Dybala conquista in prima persona una punizione dal limite, ma poi da posizione favorevole calcia tra le braccia di Cragno

38′ RIGORE PARATO! Buffon ipnotizza Farias, che dagli undici metri calcia malamente e vede respinta la sua conclusione

37′ Primo, storico, intervento del Var nella Serie A: contatto in area tra Alex Sandro e Cop, Maresca lascia proseguire ma poi torna sui suoi passi: rigore per il Cagliari

34′ Grande occasione per il Cagliari: Farias conclude potente da distanza ravvicinata e Buffon si oppone, sul seguente tap-in Faragò sparecchia alto a porta sguarnita

24′ Discreta pressione della Juve, che però non riesce a rendersi ulteriormente pericolosa: prima Cuadrado sbaglia la misura di un cross, poi Dybala con una spettacolare girata dal fuori area mette a lato

12′ JUVE IN VANTAGGIO! Alla prima azione manovrata, i bianconeri passano in vantaggio: cross dalla destra di Lichtsteiner e girata vincente di Mandzukic, Cragno sfiora soltanto

2′ Punizione dal limite e Juve subito ad un paio di centimetri dal gol: il piazzato di Pjanic lambisce il palo alla destra di Cragno

Fischio d’inizio: comincia Juventus-Cagliari, comincia la Serie A 2017/2018!

Squadre schierate in campo per il doveroso minuti di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato di Barcellona

Juventus-Cagliari, formazioni ufficiali

Nessuna sorpresa nell’undici titolare della Juve rispetto alle indicazioni trapelate in mattinata. Allegri si affida ancora al 4-2-3-1 e relega ancora in panchina gli innesti dell’ultima sessione di mercato. Matuidi, certo, ma anche Douglas Costa, De Sciglio, Betancur e Bernardeschi oltre naturalmente a Szczesny. Occasione da titolare per Rugani al fianco di Chiellini, Marchisio riconquista una maglia da titolare in mediana, sulla corsia di destra agirà invece ancora una volta Lichtsteiner.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Asamoah, Barzagli, Benatia, Bentancur, Khedira, Sturaro, Matuidi, Bernardeschi, Douglas Costa. Allenatore: Allegri.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Cragno; Padoin, Pisacane, Andreolli, Capuano; Faragò, Ionita, Cigarini; Barella; Cop, Farias. In panchina: Crosta, Daga, Dessena, Cossu, Giannetti, Joao Pedro, Miangue, Romagna, Ceppitelli, Sau, Joao Pedro. Allenatore: Rastelli.

Juventus-Cagliari, probabili formazioni e prepartita

Massimiliano Allegri riparte dalle certezze tattiche del 4-2-3-1, nonostante la prestazione negativa in Supercoppa contro la Lazio. Il tecnico toscano punterà ancora su una difesa a quattro composta da Giorgio ChielliniDaniele Rugani al centro, Stefan Lichtsteiner ed Alex Sandro sulle fasce. A centrocampo spazio per Miralem Pjanic affiancato questa volta da Claudio Marchisio, segnalato in vantaggio su Sami Khedira. Anche la trequarti dovrebbe vedere ancora all’opera la “vecchia guarda” con i FabFour che hanno caratterizzato la scorsa stagione:  Juan Cuadrado favorito su Douglas Costa sulla destra, Mario Mandzukic a sinistra e Paulo Dybala al centro, mentre in avanti Gonzalo Higuain è confermato come unica punta. Panchina, invece, per il neo-acquisto Blaise Matuidi. In casa Cagliari, invece, è stato il caso Marco Borriello a tenere banco: l’attaccante ha rotto con Massimo Rastelli e ha già ufficializzato il suo passaggio alla neopromossa Spal. Al suo posto in attacco, al fianco di Marco Sau, troverà posto allora Diego Farias, mentre terzino dovrebbe agire il grande ex di giornata Simone Padoin.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Asamoah, Barzagli, Benatia, Bentancur, Khedira, Sturaro, Matuidi, Bernardeschi, Douglas Costa, Kean. Allenatore: Allegri.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Cragno; Padoin, Pisacane, Andreolli, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Sau, Farias. In panchina: Daga, Crosta, Ceppitelli, Miangue, Romagna, Dessena, Faragò Cossu, Cop, Giannetti. Allenatore: Rastelli.

Tutti concentrati e senza presunzione. Allegri nella conferenza stampa alla vigilia dell’esordio stagionale in Serie A contro il Cagliari ribadisce tante volte pochi concetti. Come un mantra. «Dovremo partire bene, perché é sempre più difficile vincere in campionato. Dopo sei anni di successi le avversarie si rinforzano, non abbiamo margine di errore. Siamo i favoriti ma solo se tutti ci mettiamo con le orecchie basse a lavorare, di certo non lo saremo se affrontiamo la stagione con presunzione. Si parte tutti da zero. Quest’anno sarà un campionato più equilibrato e la media scudetto credo sarà più bassa. E noi potremo fare una grande Champions solo se affronteremo nel modo giusto il campionato. Per rimanere ai livelli delle grandi squadre d’Europa, l’equilibrio mentale è fondamentale. Trovo delle analogie con quanto successo due anni fa, quando ci fu una brutta partenza dopo la sconfitta in finale contro il Barcellona. Contro il Cagliari avremo bisogno dell’appoggio dei tifosi: saranno fondamentali».

CLICCA QUI PER TUTTE LE ULTIME SULLE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVE-CAGLIARI

Juventus-Cagliari: i precedenti del match

Bilancio largamente favorevole alla Juventus nei 72 precedenti in Serie A contro il Cagliari, in particolar modo per quanto concerne le sfide andate in scena a Torino. All’ombra della Mole, infatti, i bianconeri hanno collezionato 20 vittorie, 14 pareggi ed appena 2 sconfitte, segnando complessivamente 61 reti a fronte di 28 subite. L’ultimo successo risale anche all’ultimo precedente in Piemonte, quello andato in scena il 21 settembre 2016 nello scorso campionato, quando la gara si concluse con un rotondo 4-0 firmato da Rugani, Higuain Dani Alves, oltre che da un autogol da parte di Ceppitelli. L’ultima vittoria del Cagliari in trasferta risale invece al 31 gennaio 2009: Juve a segno con Sissoko e Nedved, ospiti vincenti grazie alle marcature di Biondini, Jeda e Matri.

Juventus-Cagliari: l’arbitro del match

Sarà Fabio Maresca della sezione di Napoli il direttore di gara della sfida Juventus-Cagliari, esordio della Serie A versione 2017/2018 ma anche del Var nel campionato italiano. La partita, in programma alle ore 18 all’Allianz Stadium di Torino, vedrà anche Marrazzo e Di Vuolo nel ruolo di assistenti dell’arbitro, mentre La Penna sarà il quarto uomo e, appunto, al Var sederanno Valeri e Aureliano.

Juventus-Cagliari Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa in diretta da Sky Sport e Premium Sport. Dalle ore 18 scatterà la diretta sui canali Premium Sport e Premium Sport HD, così come su Sky Supercalcio e Sky Calcio 1. Per lo streaming su smartphone, pc e tablet sono invece disponibili per gli abbonati le applicazioni Premium Play e Sky Go. La partita sarà visibile anche attraverso l’app Serie A Tim e sui decoder Tim Vision, oltre ad essere raccontata in diretta sulle frequenze radio di Radio Rai.

Condividi