Juventus-Milan 3-1, le pagelle: Dybala illumina la scena, Khedira risolutore

Dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Milan 3-1, le pagelle: Dybala illumina la scena, Khedira risolutore. Dietro in affanno Barzagli e Lichtsteiner

Una Juventus “a risparmio energetico” risolve nel finale con Cuadrado e Khedira la sfida dell’Allianz Stadium contro il Milan, dopo il botta-risposta del primo tempo tra Dybala e Bonucci

BUFFON 6 – Costretto ad abbassare il capo e veder andare in frantumi il record di imbattibilità sull’incornata di Bonucci, risponde presente nella ripresa ai tentativi dalla distanza di Calhanoglu e Suso

BARZAGLI 5.5 – Bonucci lo beffa in piena area in occasione del momentaneo pareggio rossonero e affresca così la cartolina dell’incessante trascorrere del tempo…

BENATIA 6.5 – Sempre più colonna portante della Juventus versione 2017/2018: una certezza per il presente e anche per il futuro, un rammarico pensando a quel giallo che gli farà saltare il Real martedì…

CHIELLINI 6 – Barcolla quando Bonucci gli si infila sotto il naso in area di rigore, ma come al solito non molla: torna ad ergere il solito muro lì dietro e suona la carica nella ripresa

LICHTSTEINER 5.5 – Prestazione onesta, termine che però fatica ad iscriversi al vocabolario bianconero: diligente dietro, cauto in fase offensiva (1′ DOUGLAS COSTA 6.5 – La sua verve nella ripresa si rivela fondamentale per animare una squadra altrimenti troppo piatta)

KHEDIRA 7 – Lo scavetto mancino con cui pesca Cuadrado libero in area riscatta con gli interessi le tante imprecisioni in mediana collezionate nell’arco della partita, la rete che chiude i conti lo issa a protagonista indiscusso della partita

PJANIC 6.5 – Iscrive il suo nome a referto – almeno per gli amanti del fantacalcio – con l’assist in verticale per Dybala, mentre in prima persona su piazzato nella ripresa sorvola soltanto la traversa (30′ st BENTANCUR 6 Si presenta perdendo un pallone sanguinoso, si fa perdonare partecipando al forcing finale che vale il +4 in classifica sul Napoli)

MATUIDI 5.5 – Sgroppa umilmente in mezzo al campo fino al momento del sacrificio per ragioni (anche) tattiche (15′ st CUADRADO 6.5 – Un nuovo capitolo per infoltire il “libro cuore”: torna tra i convocati dopo tanto tempo e tanti problemi, viene gettato nella mischia e risolve in prima persona la partita. Da romanzo, quasi quanto quel gol dell’ex…)

ASAMOAH 5.5 – In leggero calo, dopo aver tirato a lungo la carretta in inverno: poco lucido con il pallone tra i piedi, poco brillante anche quando raggiunge il fondo

DYBALA 7 – Il più brillante sul fronte offensivo bianconero: quando si inventa un gol ed un assist negli ultimi venti metri, quando rincula a prendere palla fin sulla mediana sguizzando poi via alle maglie rossonere

HIGUAIN 5.5 – Ancora in versione trasferta di Ferrara: poco rifornito dai compagni, poco propenso a trasformare in sculture la materia prima a disposizione

ALL. ALLEGRI 6.5 – Sulla fiducia, perché alla fine ha sempre e comunque ragione lui. Da quattro stagioni a questa parte. Anche quando riesuma il 3-5-2 o ripropone per l’ennesima volta Barzagli da terzino…

Articolo precedente
Juventus-Milan 3-1, allungo dei bianconeri sul Napoli!
Prossimo articolo
Juve-Milan 3-1: sentenza Cuadrado, fischi per Bonucci. Il commento