Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus Under 16, Panzanaro: «La squadra è pronta. Ecco il nostro obiettivo»

Pubblicato

su

Juventus Under 16: Panzanaro presenta la nuova stagione. Ecco le dichiarazioni del tecnico della formazione giovanile

Piero Panzanaro presenta la nuova stagione della sua Juventus Under 16. Ecco le parole a Juventus TV.

PREPARAZIONE – «La squadra sta benino. Abbiamo avuto la fortuna di fare una preparazione lunga, siamo insieme da circa quaranta giorni. C’è stato modo di poter lavorare a dovere. Recupereremo anche i pochissimi acciaccati che abbiamo e all’inizio della stagione dovremmo essere tutti».

TROFEO SARDINIA – «La vittoria fa sempre bene, soprattutto per il morale di ragazzi di questa età. Ma bisogna voltare pagina in fretta, perché potrebbe diventare un’arma a doppio taglio. È competenza nostra nel gestire questa potenziale euforia. C’è comunque la soddisfazione di aver vinto un torneo importante contro squadre di livello».

CHE JUVE VEDREMO – «Sicuramente vedremo tutti all’opera nell’arco della lunga stagione che ci vedrà protagonisti. Vedremo una Juve tosta e che giochi il più possibile a pallone, faremo il possibile. I ragazzi per ora stanno rispondendo bene a tutte le richieste, siamo fiduciosi».

OBIETTIVI – «La cosa più importante, mi viene da dire decisiva, è il fatto che ogni giorno i ragazzi trovino delle motivazioni. Dovremo essere bravi noi come staff a stimolarli. Il passo decisivo sarà quando nella loro testa ci sarà quel click che li farà diventare auto-esigenti. Saranno loro stessi a convincersi che il lavoro quotidiano alla lunga paga. E da quel punto in avanti potranno considerarsi se non professionisti già professionali».

CAMPIONATO – «La Juve per antonomasia non può che recitare un ruolo da protagonista. Noi faremo il possibile perché ciò avvenga, il gruppo è ambizioso e lotteremo fino alla fine con il coltello fra i denti. Anche se questo è un progetto parallelo al fatto che i ragazzi crescano calcisticamente, mentalmente e diventino adulti sotto ogni punto di vista».

PROGETTO – «Ho la fortuna di essere qua da qualche anno. Posso confermare che questo percorso è un vanto per noi tecnici del settore giovanili. Lo conferma il progetto Under 23, non nascondo che quando vediamo giocatori passati nelle formazioni giovanili esordiscono tra i professionisti per noi sia un vanto».