Connettiti con noi

Esclusive

Juventus Women, impresa possibile col Lione? Le percentuali: votano i giornalisti

Pubblicato

su

Juventus Women, impresa possibile col Lione? Le percentuali della qualificazione alle semifinali Champions: votano i giornalisti

La Juventus Women ci prova, la Juventus Women deve provarci. Il buon senso obbliga a tenere i piedi per terra: il Lione è più forte. La scaramanzia obbliga a non dirlo ad alta voce: la Juventus ci crede. Montemurro sostiene che le francesi siano più favorite ora che prima della gara di andata: è una bugia, bianca. La verità è che l’impresa è difficile ma non impossibile: purché si giochi con audacia e ambizione, mai mancate in questa stagione.

Si riparte dal 2-1 dello Stadium. Se la Juve vince o pareggia va alle semifinali di Champions col PSG, se la Juve perde di uno va ai supplementari, se perde per più di uno va a casa con la consapevolezza di aver fatto un gran cammino. Ma, nel concreto, che percentuale ha la squadra bianconera di superare la squadra più temuta d’Europa? Lo abbiamo chiesto a quattro giornalisti che seguono da vicino la Juventus Women.

Giovanni Albanese (La Gazzetta dello Sport)

50% – La Juve sta scoprendo partita dopo partita il proprio potenziale inespresso fino a questo momento. Ora è consapevole di potersela giocare anche contro il Lione, che forse allo Stadium ha peccato di presunzione. La positività di Montemurro è contaggiosa, le bianconere non avranno nulla da perdere a differenza delle francesi. Il passaggio di turno della Juve sarebbe straordinario ma non mi sorprenderebbe: la ragazze a Torino hanno fatto due gol ma potevano farne cinque; e non ricordo miracoli di PPM.

Silvia Campanella (Tuttosport)

45% –Montemurro ha detto che si aspetta una squadra arrabbiata. Si è “dimenticato” che sarà anche rinforzata soprattutto a centrocampo dal rientro di almeno 2/3 giocatrici di alto profilo. Ma ha detto anche che “vuole vincere” e, al netto del fatto che nessuno voglia perdere, se l’ha detto cosi chiaramente è perché sa che le sue ragazze possono regalare un’altra impresa. Perché di impresa si tratterebbe, anche se sarebbe l’ultima di una serie a cui ci stanno (ben abituando) da un po’ di tempo. La prima volta la fame ha vinto contro l’esperienza. Succederà di nuovo?

Timothy Ormezzano (Corriere Torino)

40% – Il 2-1 dell’andata è un ottimo risultato per le bianconere, a maggior ragione ora che il gol in trasferta non vale più doppio in caso di parità. Ma l’Olympique Lione ha molta più qualità ed esperienza, ha il vantaggio di giocare in casa e recupera alcune pedine importanti soprattutto a centrocampo assenti la scorsa settimana allo Stadium.

Silvia Garbarino (La Stampa)

30% – Il cuore dice 50 e 50. La bocca di fuoco del Lione e l’esperienza della squadra francese nell’affrontare certe sfide mi fa oggettivamente propendere per un 70% e 30%. Impensabile per le leonesse ripetere lo scivolone dell’andata e con la forza della rosa a disposizione (e l’incrollabile presunzione) sarebbe uno shock internazionale se la squadra di Montemurro portasse a casa la qualificazione alla semifinale.