Connettiti con noi

News

Koné Juve, ecco chi è l’ultima idea dei bianconeri per il dopo McKennie

Pubblicato

su

Koné Juve, anche il giovane centrocampista tra i possibili acquisti del club bianconero. Ecco chi è il 21enne francese

Juve al lavoro su due fronti sul mercato. Bianconeri attivi sia per quanto riguarda le entrate che le uscite, in particolar modo a centrocampo. Se appare ormai sempre più concreta l’ipotesi di rivedere a Torino Paul Pogba dopo sei anni, c’è anche chi, come Weston McKennie, potrebbe salutare la squadra. L’americano, nonostante la fiducia dell’ambiente nei suoi confronti, potrebbe essere il sacrificato di lusso, così da guadagnare e poi reinvestire almeno 40 milioni di euro per rinforzare la rosa. Come sostituire l’ex Schalke? Le ultime voci vorrebbero Cherubini particolarmente interessato a Kouadio Koné, 21enne punto di forza del Monchengladbach.

Seguito da mezza Europa, il francese sembra già pronto per il grande salto in un top club. Per lui, con la compagine tedesca, un’annata da 29 presenze totali, tre reti e un assist, che lo hanno portato ad essere oggetto del desiderio anche di squadroni come lo United o l’Atletico Madrid. Nativo di Colombes, 10 km a nord della capitale Parigi, Koné è considerato uno dei talenti più promettenti del calcio europeo dai tempi del suo esordio con i connazionali del Tolosa nel 2019, anno in cui si deve registrare il primo timido sondaggio da parte di Madama. Centrocampista come detto in precedenza, è catalogabile come un interprete del ruolo di mezzala box-to-box, capace quindi sia di offendere che di tornare a dare una mano al compagno in difficoltà in fase difensiva. 1,85 di altezza, il ragazzo è abile anche nel gioco aereo e vanta un piede non indifferente, tanto è vero che agli esordi nel calcio giovanile portava la 10 sulle spalle.

Grande personalità, volendo fare un paragone si potrebbe dire che la Juve, con lui, prenderebbe una sorta di futuro Pogba, da far crescere e maturare all’ombra di quello vero e magari anche dell’ex compagnio Denis Zakaria, che ritroverebbe a Torino dopo averne preso definitivamente il posto lo scorso gennaio. Sotto porta, ovviamente, i numeri vanno migliorati per raggiungere almeno i livelli di McKennie, che in due stagioni, tra un infortunio e un altro, ha messo comunque a segno dieci reti. Ma il futuro è tutto dalla parte di Kouadio, che consentirebbe ad Allegri di avere una soluzione in più per variare il modulo dal tanto contestato 4-4-2 “storto” ad un più comune 4-3-3, sul quale si dovrebbe fare affidamento dalla prossima stagione.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.