La carica di Caldara: «Alla Juve non si può sbagliare. Darò il massimo»

Caldara
© foto www.imagephotoagency.it

Direttamente dal ritiro della Nazionale italiana, Mattia Caldara ha parlato in conferenza stampa anche della sua nuova avventura alla Juventus

Il neo difensore della Juventus, Mattia Caldara, ha preso parola in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale italiana di Coverciano. Ecco le sue dichiarazioni: «Sono stati due anni molto importanti all’Atalanta. L’inizio è stato complicato, sia per i metodi di allenamento di Gasperini che per la differenza con la Serie B. Poi è arrivata la chiamata della Juventus, ma ho fatto bene ad aspettare. Spero di essere pronto adesso, in bianconero non si può sbagliare».

Sull’esperienza europea maturata a Bergamo: «Mi ha sicuramente aiutato. Le partite sono molto diverse e per questo sono cresciuto, anche a livello fisico».

Sul paragone con Gaetano Scirea«Lui è un mostro sacro. Spero di fare bene alla Juve e in Nazionale, sono orgoglioso di essere arrivato a questo punto e voglio migliorarmi ancora tanto. Devo dimostrare ancora tanto e spero di farlo il prossimo anno».

Sul percorso di Rugani in bianconero: «Daniele ha trovato spazio quest’anno, all’inizio so che sarà difficile ma voglio dimostrare il mio valore anche se so che sarà dura. Mi metterò a disposizione della squadra. Voglio imparare tanto, sono un ragazzo che cerca sempre di apprendere dai più forti. Garantirò sempre il mio impegno in campo».

Sui discorsi con gli altri giocatori della Juve«Sto chiedendo informazioni adesso e ho capito che c’è una mentalità importante e tanta voglia di vincere».

Caldara non nasconde il dispiacere di non poter giocare con Buffon: «Ovviamente sì, fa piacere a tutti giocare con una leggenda come lui. Ha dato tanto al calcio italiano e alla Juve».

Articolo precedente
bernardeschiBernardeschi tranquillizza tutti: «Devo solo riposarmi ancora un po’» – FOTO
Prossimo articolo
guarino#AskRita, Guarino risponde: «Non ho visto l’ultimo rigore. Vi svelo i nostri obiettivi»