Ecco la nuova Juve senza Dybala: chi sostituirà la Joya?

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Dybala, reduce dall’infortunio patito alla Sardegna Arena contro il Cagliari, sarà out in vista dei prossimi impegni

Minuto 49 di Cagliari-Juventus. Dybala prende la scena con un’accelerazione nella zona mediana del campo che lascia sul posto gli avversari ma, sul più bello, sente tirare il flessore della coscia destra: la Joya rallenta, si tocca la parte dolorante e chiede immediatamente il cambio a Max Allegri. Dybala accoglie la sostituzione in lacrime, consapevole che l’infortunio occorsogli non è roba da poco.

La diagnosi e i tempi di recupero a disposizione

Ed in effetti, roba da poco non lo era: il numero 10 della Juventus, infatti, ha accusato una lesione distrattiva di medio-lieve entità ai flessori della coscia destra che l’ha costretto ad iniziare una riabilitazione di almeno un mese. La domanda che tutti i tifosi si pongono tuttora è la seguente: Dybala riuscirà a recuperare in vista del match di Champions contro il Tottenham? Una risposta definitiva, in realtà, non esiste ancora: la sua presenza nel match contro gli Spurs sembra difficile ma non impossibile, in quanto l’argentino ha mostrato dei miglioramenti nei giorni scorsi con la ripresa degli allenamenti. L’ottimismo, tuttavia, resta molto cauto, in quanto la sfida d’andata degli ottavi di finale prevista per il 13 è vicina più di quanto sembri e, soprattutto, ad Allegri le alternative non mancano.

L’infortunio della Joya è un assist a Douglas Costa?

Se Dybala dovesse recuperare sarebbe chiaramente una notizia lieta, ma qualora non ce la facesse Allegri non si piangerebbe di certo addosso. Nel caso in cui da qui al 13 febbraio, infatti, il tecnico toscano dovesse continuare a prediligere il 4-3-3 potrebbe fare affidamento a due giocatori che, con questo modulo, potrebbero rendere ancora di più della Joya: si tratta dei velocisti Douglas Costa e Bernardeschi, i quali ultimamente sono in grandissima forma e stanno rispondendo con prestazioni da campioni ogni qualvolta vengano chiamati in causa. Senza dimenticarsi dei fedelissimi Mandzukic e Cuadrado, sempre a disposizione e al servizio della Signora: insomma, anche senza Dybala, Allegri disporrà di ampie scelte per decidere la composizione dell’attacco bianconero in vista della gara contro il Tottenham.