LAVAGNA TATTICA – Cosa ci si aspetta da Ramsey a Napoli

ramsey
© foto www.imagephotoagency.it

In Napoli-Juve, dovrebbe toccare a Ramsey dietro le punte. Il gallese deve rendere il fraseggio bianconero più incisivo

Da qui alla fine delle stagione, vedremo probabilmente due Juventus. In quella con Douglas Costa in campo, i bianconeri si schierano con un 433 che sfrutta molto le catene laterali (e che senza palla diventa 442). Senza il brasiliano, invece, si vede un rombo e una Juventus che attacca quasi unicamente per vie centrali, svuotando le corsie esterne.

Contro il Napoli, dovrebbe toccare a Ramsey dietro le punte. In queste prime partite, Gattuso sta cercando di aggiustare gli squilibri difensivi del Napoli. Stiamo vedendo una squadra più accorta e prudente in fase di non possesso, con un baricentro piuttosto basso. Proprio per questo, il giro palla della Juve dovrà essere più veloce ed efficace rispetto alle ultime uscite del rombo: se scegli di attaccare in spazi stretti, non puoi prescindere da una rapida circolazione di palla che muova le fila rivali (creando quindi spazi). Ramsey è chiamato a dare qualcosa in più alla Juve negli ultimi metri: il gallese sta crescendo senza palla, ma deve diventare più incisivo quando è il momento di fare la giocata decisiva.