Lavagna tattica Juve Verona: i movimenti di Kalinic creano problemi a Bonucci

Iscriviti
juve bonucci pirlo
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve e Bonucci hanno sofferto molto i movimenti di Kalinic nel primo tempo. Il Verona è pericoloso nelle fasi di transizione

Abbiamo visto una Juve discontinua in questi primi 45′. Ci sono state fasi del match in cui i bianconeri hanno palleggiato in modo fluido, riuscendo a manomettere bene il sistema di pressing a uomo del Verona (molto simile nei principi a quello di Juric). Ramsey e Dybala venivano spesso incontro per fare uscire i difensori avversari, aiutando così la manovra a progredire. Inoltre, abbiamo visto azioni individuali degne di nota, come per esempio la conduzione di Danilo che ha poi portato al palo di Cuadrado. Per disordinare un pressing a uomo è necessario tanto movimento senza palla, e finora la Juve ce la sta facendo.

Ci sono però state ampie fasi del match in cui, seppur contro un avversario senza grandi qualità tecniche, i bianconeri si sono fatti schiacciare con troppa facilità. Il Verona ha spesso gestito il possesso e costretto la Juve a un baricentro basso, palleggio che il più delle volte si concludeva con un cross da sinistra.

I bianconeri stanno però patendo molto a palla persa, con i movimenti di Kalinic che stanno creando parecchi grattacapi a Bonucci. L’ex Atletico è preziosissimo tanto nel far risalire la squadra che nel creare spazi, soprattutto per un Colley molto bravo ad aggredire la profondità. Insomma, l’Hellas dà la sensazione di poter far male.

Condividi