Connettiti con noi

Lavagna Tattica

LAVAGNA TATTICA – Perché la Juve è ancora troppo poco pericolosa

Pubblicato

su

La Juve di Alelgri si sta riprendendo. Tuttavia, sta ancora troppo poco nella trequarti rivale, non si rende molto pericolosa

Dopo un avvio disastroso di stagione, la Juve di Allegri sta via via trovando una sua quadratura. Anche se non è continua nei 90′, vediamo momenti di bel calcio, nei quali i bianconeri palleggiano bene e riescono spesso ad abbassare drasticamente il baricentro avversario. Se però analizziamo i numeri fin qui (di un campione di stagione ridotto che però è quasi metà girone), vediamo già alcuni dati interessanti: in parte sono difetti, in parte sono pattern del credo tattico dell’allenatore, che stiamo vedendo anche in questo ciclo.

Come si vede nel grafico sopra, la Juve non riesce ad avere una produzione offensiva molto elevata. Tutte le altre big creano di più dei bianconeri. Questo dato si abbina bene con un altro molto interessante: la Juve è addirittura l’ultima formazione della Serie A per tocchi nella trequarti offensiva. Segnale di una squadra che fatica a a stare troppo tempo con un baricentro alto e che spesso gioca troppo lontano dall’area di rigore avversaria. Per aumentare la pericolosità, è necessario vedere una Juve più propositiva, come per esempio avvenuto nel secondo tempo contro il Torino.

Dopo un avvio disastroso di stagione, la Juve di Allegri sta via via trovando una sua quadratura. Anche se non è continua nei 90′, vediamo momenti di bel calcio, nei quali i bianconeri palleggiano bene e riescono spesso ad abbassare drasticamente il baricentro avversario. Se però analizziamo i numeri fin qui (di un campione di stagione ridotto che però è quasi metà girone), vediamo già alcuni dati interessanti: in parte sono difetti, in parte sono pattern del credo tattico dell’allenatore, che stiamo vedendo anche in questo ciclo. Come si vede nel grafico sopra, la Juve non riesce ad avere una produzione offensiva molto elevata. Tutte le altre big creano di più dei bianconeri. Questo dato si abbina bene con un altro molto interessante: la Juve è addirittura l’ultima formazione della Serie A per tocchi nella trequarti offensiva. Segnale di una squadra che fatica a a stare troppo tempo con un baricentro alto e che spesso gioca troppo lontano dall’area di rigore avversaria. Per aumentare la pericolosità, è necessario vedere una Juve più propositiva, come per esempio avvenuto nel secondo tempo contro il Torino.