Connettiti con noi

Lavagna Tattica

LAVAGNA TATTICA – Le chiavi di Spezia-Juve: una gara importante per Chiesa

Pubblicato

su

Dopo le critiche di Allegri, Chiesa partirà dal primo minuto in Spezia-Juve. Ecco perché è una partita importante per l’ex Fiorentina

In casa dello Spezia, la Juve cerca la prima vittoria di una stagione iniziata malissimo. Come ha detto Allegri, in un periodo difficile iniziare a vincere può aiutare a vedere le cose da un’altra maniera, approcciando le partite con più serenità. Da quel che trapela, il tecnico livornese dovrebbe fare riposare diversi titolarissimi, con Chiesa e De Ligt che invece dovrebbero partire dal primo minuto. La presenza dell’ex Fiorentina è forse uno degli aspetti più interessanti della partita di questa sera, soprattutto dopo le parole di Allegri (a volte abbastanza critiche) che tanto hanno fatto discutere.

Nell’unica partita fin qui giocata dal primo minuto, Chiesa ha fatto praticamente la punta centrale nel (deludente rombo) che la Juve ha fatto vedere contro l’Empoli. A Spezia, dovremmo vedere un 4-4-2 (che diventa una sorta di 3-5-2 in fase di possesso) sulla falsariga delle ultime uscite. Chiesa giocherebbe quindi da ala destra, con due punte in mezzo. Sarà interessante, in primis, vedere che terzino avrà alle spalle, se Danilo o Cuadrado. Perché il primo è solito lasciare l’ampiezza all’esterno alto, rimanendo più stretto e bloccato. C’é quindi bisogno di qualcuno che ben supporti l’ex Fiorentina, per evitare di isolarlo troppo.

Chiesa ama entrare dentro al campo per puntare meglio la porta, serve quindi che qualcuno si apra per supportarlo meglio. Inoltre, andrà anche valutato il baricentro della squadra: Chiesa ama stare in squadre propositive, senza ripiegamenti sfiancanti che gli tolgono energie. Allegri però privilegia difese posizionali piuttosto attendiste, in cui si sta bassi e tutti devono partecipare alla fase di non possesso. Insomma, sarà una partita importante per osservare i compiti che l’allenatore darà all’ex Fiorentina.